Studente lancia sedia contro il prof, trovato morto a casa dopo 5 giorni

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Lo hanno trovato morto domenica mattina nella sua casa di Bridgend, nel Galles. Un decesso che al momento rimane avvolto nel mistero, quello di Lee Sims, 31enne professore di sostegno alla Ysgol Bryn Castell, che cinque giorni prima era stato aggredito da uno studente che lo aveva colpito lanciandogli una sedia.

La polizia sta indagando, ma solo un’autopsia potrà determinare le cause della morte dell’uomo,  che era sposato e aveva tre bambini piccoli. La scuola, che ospita 147 alunni dai 7 ai 19 anni, oggi è rimasta chiusa per consentire le indagini della polizia. La direttrice Helen Ridout ha scritto su Twitter: «Ci scusiamo per il disagio, ma a causa di circostanze impreviste la YBC rimarrà chiusa oggi lunedì 2 dicembre 2019».

Il consigliere Charles Smith, membro del gabinetto per l’educazione, ha dichiarato: «C’è stato un incidente con un allievo all’inizio della scorsa settimana e l’insegnante è morto domenica. Oggi la scuola è chiusa. La nostra prima preoccupazione è il benessere della famiglia dell’insegnante. Gli alunni stanno ottenendo il supporto necessario».

La polizia del Galles non ha voluto far trapelare alcun dettaglio, ma ha rilasciato una dichiarazione: «La polizia di Bridgend sta indagando sulla morte inspiegabile di un uomo di 31 anni che è stato trovato senza vita. Un esame post mortem stabilirà la causa del decesso».

Un genitore di un bambino che frequenta il campus della scuola, ha dichiarato: «Sono devastato dalla notizia della morte di un membro dello staff. Sono persone straordinarie che fanno sentire i nostri figli come parte della loro famiglia. I miei pensieri vanno alla famiglia e a tutto il personale della Ysgol Bryn Castell».

Fonte IlMessaggero.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.