La vergogna dei neomelodici che inneggiano alla camorra a Napoli

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
“In un articolo di Neapolitan.it, al quale è allegato un video contenente vari spezzoni di esibizioni, emergono ulteriori particolari inquietanti circa Niko Pandetta e Anthony Ilardo. I due cantanti neomelodici sono assurti recentemente agli onori delle cronache televisive per alcune sconcertanti dichiarazioni.

Il primo, già condannato, dice di essere ispirato dalla figura di un parente detenuto al 41/bis mentre l’altro, in un’intervista a “Non è l’Arena”, ha avuto il coraggio di dire che la scelta di diventare camorrista va rispettata. I due, durante il video, appaiono in uno spezzone mentre intonano su un divano una canzone contro i pentiti.

Ma i particolari più inquietanti riguardano gli altri reperti pubblicati da Neapolitan.it, tra cui alcune esibizioni di Ilardo a feste organizzate dalla camorra di Ponticelli. Stando alla ricostruzione dei giornalisti un video sarebbe stato realizzato in occasione di una prima comunione, a pochi giorni da un duplice omicidio al Lotto 0 in cui perse la vita un innocente di soli 19 anni. Anche in questo caso Ilardo intona una canzone contro i pentiti. Una vergogna senza precedenti”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Mi risulta difficile credere – prosegue Borrelli – che anche in questo caso Ilardo non sapesse per chi stesse cantando. Non serve nascondersi dietro un dito, è arrivato il momento di evidenziare i rapporti sinistri, che vanno avanti da anni, tra la camorra e una frazione opaca del mondo neomelodico. Alcuni sedicenti cantanti sono un vero e proprio veicolo di promozione per la malavita.

I messaggi contenuti nelle loro canzoni, a favore dell’omertà e contro i pentiti, servono da collante in taluni ambienti criminali. Sono soggetti contigui al mondo delinquenziale in maniera inquietante ed è arrivato il momento di analizzare, anche sul piano giudiziario, quali rapporti intercorrono tra i camorristi e alcuni cantanti”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.