Ripresa lavori Porta Ovest, Cgil Salerno: “Opera strategica”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Apprendiamo con favore la notizia della ripresa dei lavori di Porta Ovest, un’ opera strategica che garantirà un efficiente e funzionale collegamento del Porto con l’Autostrada A3.

La bretella potrà assicurare tempi di percorrenza minori al traffico merci, miglioramento dell’accessibilità alla zona portuale ed una drastica riduzione dei fenomeni di congestione veicolare, garantendo maggiore sicurezza alla viabilità del viadotto Gatto.

Ciò si tradurrà, inevitabilmente, in un’efficiente sistema di trasporto intermodale ed in opportunità di sviluppo socio economico del territorio.

Ci auspichiamo che i lavori vengano ultimati nel più breve tempo possibile.

Lo scrive in una nota Gerardo Arpino segretario CGIL FILT salerno

 

 

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Opera inutile.
    L’unica soluzione è spostare il porto dinanzi la zona ex l’industriale…. oppure una galleria ferroviaria x treni merci fino all’ agro nocerino sarnese. Così da innestarsi sulla ljnea esistente x marcianise o nola ed utilizzare gli enormi piazzali attualmente vuoti per comporre altri treni in base alla destinazione oppure caricare su camion se il treno è antieconomico.

  2. Spero che la mia idea progettuale, lanciata oltre 15 anni fa, cominciando ad essere condivisa anche da altri commentatori consci della importanza di dotare il porto di un raccordo ferroviario, trovi finalmente concreto ascolto presso le autorità responsabili.
    Quanto però allo spostamento del porto dinanzi all’area ex-industriale, ritengo che non sia economicamente fattibile e conveniente e neppure di facile attuazione, tenuto conto delle complicazione di varia natura che l’operazione comporterebbe.

  3. mentalità retrograda = un porto commerciale all’inizio della costiera.
    il porto lì non dovrebbe proprio esserci, andava spostato vicino alla zona industriale dove già esiste un innesto in tangenziale e sulla linea ferroviaria.

  4. Quanto sostenuto da Ivo doveva essere fatto più di settanta anni fa, quando ci furono dibattiti, scontri e confronti di opinioni sulla opportunità di spostare il porto più a sud oppure mantenerlo e potenziarlo dove era. Prevalse quest’ultima opzione, miope e di scarsa lungimiranza.
    Attuare ora quella soluzione credo che rimanga nel mondo dei sogni. Troppe sono le implicazioni che si oppongono o rendono estremamente difficile una simile attuazione.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.