Fonderie, l’Avvocato Giulia Bongiorno: «Accuse approssimative ai Pisano»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
«Sotto il profilo della legittimità le contestazioni relative all’Aia sono state già bocciate. Per questo si è fatto leva su altre accuse in maniera più approssimativa. Sono stati presi i rilievi Arpac e trasformati in capi di imputazione senza i dovuti approfondimenti».  A dirlo nella sua arringa difensiva di Giulia Bongiorno, ex Ministro e legale, insieme al collega salernitano Guglielmo Scarlato di Guido Pisano, titolare della Fonderia di Fratte. Lo scrive Il Mattino.

Secondo gli avvocati difensori dei Pisano, nell’udienza dinanzi al gup Maria Zambrano, presso il tribunale di Salerno – si legge su Il Mattino -,  gli sforamenti dell’acqua sarebbero legati allo scorrimento, nel piazzale della fonderia, di residui provenienti dall’autostrada. E questo, ha ribadito in particolare l’avvocato Scarlato, è stato certificato dal tribunale civile che ha condannato già i gestori dell’autostrada.

Per quanto riguarda, invece, gli sforamenti dell’atmosfera rientrerebbero nei parametri previsti dall’Aia in quanto la centralina dell’Arpac che monitora l’aria nella zona delle Fonderie, non ha mai rilevano parametri preoccupanti.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Ah tutto approssimativo quindi i dati ARPAC e tutte le altre relazioni tecniche e i dati che parlano di un rilevante aumento di malattie nei residenti sono tutte FUFFE… ah questa giustizia italiana….

  2. Da una fascio che arringa ti puoi aspettare, gli auguro tutto ciò che è successo a noi e di bere acqua sversata dall’autostrada. Coi soldi gli industriali continuano a comprare la vita della povera gente

  3. A casa mia a Matierno, fino a qualche settimana fa, l’aria era irrespirabile, e il balcone era pieno di polveri neri…..
    Mah chissà perché……

  4. Anche se dalle ciminiere della Pisano uscissero aromi alla violetta, non toglierebbe che una fonderia del secolo scorso nel pieno di un’area residenziale, sia intollerabile.
    L’azzeccagarbugli ingaggiato non fa altro che il suo mestiere ed ha gioco facile in questo ridicolo Paese.

  5. La colpa di questo scempio è di tutti quelli che non si ribellano a questa vicenda. Quando veramente saremo saremo “tutti” stanchi di subire questa ingiustizia allora qualcosa cambierà. Fino ad allora ci tocca tacete subiamo fumi cangerogeni,pagliacciate giuridiche e politiche.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.