Archivio d’Avalos, De Luca: entrerà nell’Ecosistema digitale della Campania

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
“E’ doveroso inserire l’Archivio D’Avalos, tesoro della storia meridionale, nell’Ecosistema digitale per la Cultura, progetto della Regione Campania sul quale abbiamo investito 28 milioni di euro, e che ha già aperto i propri “cantieri” con la dematerializzazione di archivi e musei”. E’ quanto dichiarato in una nota dal Governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

“Siamo partiti, ed è stata avviata concretamente già da alcune settimane la digitalizzazione ad esempio di opere e documenti dei diversi patrimoni provenienti dall’Archivio Rumma, l’Archivio Amelio-Santamaria, Fondazione Menna, Fondazione Morra, Museo del ‘900 di Castel Sant’Elmo e Museo Madre.

“Trasferiremo in digitale ogni tipo di contenuto (testi, immagini, oggetti, suoni, filmati) riferibile a domini culturali distinti: archivistico, bibliotecario, archeologico, storico-artistico, teatrale e cinematografico. La vicenda di Palazzo d’Avalos, oggetto di una giusta campagna del Corriere del Mezzogiorno, vedrà la Regione impegnata a fare la propria parte”.
“Essendo beni sotto il vincolo e la custodia della Soprintendenza – continua De Luca – occorre concordare i modi per inserire l’Archivio D’Avalos nell’Ecosistema digitale della Campania. Da parte della Regione c’è piena disponibilità, lo riteniamo un dovere, ed è subito possibile e opportuno, aprire un tavolo di lavoro comune per individuare i beni da digitalizzare che sono a rischio deterioramento e pianificare quindi la completa dematerializzazione di questo immenso tesoro. Se la Sovrintendenza è d’accordo, già nella prossima settimana sarà possibile incontrarsi e stabilire insieme il programma degli interventi, partendo proprio dai quelli più urgenti.
SI PRESENTA L’OPERA VIVIANI DIGITALIZZATA. De Luca, a questo proposito, ricorda che lunedì «saremo all’università di Salerno per presentare una digitalizzazione già completata: quella che riguarda l’opera di Raffaele Viviani». Infatti si annuncia per lunedì, a partire dalle ore 10 nel teatro dell’Università di Salerno, a Fisciano, la presentazione della conclusione del progetto di digitalizzazione dell’opera di Raffaele Viviani nell’ambito dell’Ecosistema Digitale della Campania, alla presenza del Governatore.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.