Frana in Costiera Amalfitana, Cirielli: “Governo intervenga. Rischiamo figuraccia internazionale”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
“Il Governo si interessi subito dell’ennesimo crollo franoso che sta paralizzando la  Strada Statale 163 della Costiera Amalfitana”.

A chiederlo il Questore della Camera e parlamentare salernitano di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli a seguito della frana di grosse dimensioni verificatasi in località Capo d’Orso nel comune di Maiori. “La situazione è diventata insostenibile e sta provocando enormi disagi non solo ai residenti e ai pendolari, ma anche ai tanti turisti che, in vista delle festività natalizie, avrebbero voluto trascorrere qualche giorno in Costiera Amalfitana. Sembra, infatti, che i tempi per la riapertura della strada, considerata la complessità dei lavori, saranno abbastanza lunghi.

E, inevitabilmente, tutto ciò comporterà gravi ripercussioni, soprattutto economiche, ai danni di operatori alberghieri e turistici del territorio. Stiamo parlando – sottolinea Cirielli – di una delle strade più importanti del mondo che, durante tutti i mesi dell’anno, è frequentata da migliaia e migliaia di turisti europei ed extraeuropei. Si rischia, davvero, una figuraccia a livello internazionale senza precedenti e il Governo non può restare a guardare”.

L’onorevole Cirielli presenterà un’interrogazione parlamentare al ministro delle infrastrutture Paola De Micheli e al ministro dell’ambiente Sergio Costa per chiedere un immediato intervento da parte del Governo “così com’è stato fatto per le altre regioni colpite dal maltempo, come la Liguria, perché la Costiera Amalfitana non deve essere considerata di serie B”.

E, soprattutto, per verificare il modus operandi della Regione Campania che “prediligerebbe gli interventi di somma urgenza – che non prevedono l’espletamento di gare d’appalto per l’affidamento dei lavori – ad una seria programmazione che metta concretamente in sicurezza il territorio. Quanti soldi pubblici vengono spesi, ogni volta, per questo tipo di interventi?

Con quale criterio vengono individuate le ditte impegnate nei lavori e chi supervisiona sul loro operato? I cittadini e gli operatori turistici della Costiera Amalfitana meritano una risposta” conclude Cirielli.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.