I soldi per il Ponte Asa di Pontecagnano ci sono, grazie alla Regione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
In merito alla chiusura temporanea del traffico veicolare della SP 175 al km. 3+250, in corrispondenza del ponte sul Torrente Asa, nel Comune di Pontecagnano Faiano, stabilita con Ordinanza del Dirigente del Settore Viabilità e Trasporti della Provincia di Salerno n. 628 del 29/11/2019, il Presidente Michele Strianese precisa che l’interruzione si è resa necessaria al fine di svolgere le opportune indagini per la valutazione di sicurezza strutturale. La chiusura è prevista per circa un mese e nel frattempo è consentito il transito ciclopedonale sul ponte in legno posto parallelamente a valle del ponte suddetto.

“Capiamo assolutamente il disagio a cui sono costretti i cittadini della zona – dichiara il Presidente Strianese – ma noi abbiamo il dovere di garantire una mobilità sicura innanzitutto. Sarà nostra cura e impegno ripristinare nel più breve tempo possibile il traffico regolare sulla SP 175, all’altezza del ponte Asa nel comune di Pontecagnano Faiano. Ovviamente stiamo tempestivamente provvedendo a intercettare le risorse economiche necessarie e proprio in queste ultime ore abbiamo ricevuto precise garanzie da parte dalla Regione Campania.

Sarebbe bello poi, in una società ideale, poter contare sul rispetto e sulla fiducia fra le parti, sulla condivisione e solidarietà reciproca e lottare uno a fianco all’altro per tutelare diritti fondamentali e beni comuni. La Provincia di cui ho l’onore di essere Presidente si muove con questa visione, fin dall’inizio del mio mandato ho voluto visitare i cantieri e monitorare i lavori per essere più vicino possibile alle esigenze delle comunità e i cittadini hanno da subito risposto con altrettanta vicinanza e fiducia nell’istituzione che rappresento.

Ogni tanto qualcuno sente la necessità di essere contro, oggi per esempio l’accusa è che la Provincia non ha i soldi per la ricostruzione del Ponte Asa, temporaneamente chiuso. Quando una riforma scriteriata ha devastato le Province in Italia, togliendo risorse economiche e umane, nessuna anima bella ha alzato la voce in difesa dei cittadini dei nostri territori. Nessuno si è indignato sul fatto che ci venivano tolte le risorse lasciandoci però le funzioni fondamentali di pianificazione del territorio, trasporti pubblici, edilizia scolastica, costruzione e gestione della rete stradale provinciale.

La Provincia, per ora, i soldi non li fabbrica. Riusciamo a tamponare sulla necessità di interventi urgenti per la messa in sicurezza dei nostri territori solo grazie al fondamentale sostegno economico della Regione Campania, che ci permette di intervenire su strade e scuole. Senza questo aiuto saremmo paralizzati e per questo non finirò mai di ringraziare il Presidente, On. Vincenzo De Luca.

Per fare un esempio sullo stato delle cose che è tale per tutte le Province italiane, la rete viaria provinciale sul territorio nazionale è grande quasi sette volte la rete statale delle autostrade, solo che a noi viene finanziata con un decimo delle risorse.

Quindi, ribadendo che siamo molto attenti ai disagi che si sono venuti a creare per i cittadini, per gli operatori economici, stiamo provvedendo a recuperare i fondi necessari per avviare i lavori in questione nel più breve tempo possibile. I soldi ci sono, si è impegnata con noi, ancora una volta, la Regione Campania.”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. Ma io vorrei capire una cosa: qui tutti a prostrarsi nei confronti della regione.. ma la manutenzione, quella ordinaria, la semplice manutenzione che NON porterebbe alla chiusura di una strada o di un ponte (tranne eventi veramente catastrofici e non un semplice temporale), chi la deve fare. E soprattutto, visto che le tasse le paghiamo tutte e non sono nè poche nè econoniche, perchè “non ci sarebbero” i soldi?
    Complimenti per il vostro modo di fare politica

  2. Ma come è disponibile ultimamente la Regione Campania con i soldi di noi cittadini. Forse Papino ha capito che la fine della zizzinella è oramai vicina. Ma è troppo tardi, bisognava muoversi e fare fatti concreti un po’ prima. Ora ti conosciamo bene mascherina e diciamo basta. Basta con favoritismi a figli ed appartenenti alla casta.

  3. e smettetela di fare le penne da riporto di De Luca perché si vede lontano un miglio!
    I soldi sono di noi cittadini che paghiamo le tasse.

  4. Vada avanti di caverna, non faccia caso al pagamento esorbitante delle viste causa fine delle sovvenzioni. Non faccia caso alle strade dissestate, manutenzione zero, controlli inesistenti. Negozi che chiudono, parcheggio pagato a peso d’oro.
    Come raglia questo asino!

  5. Ma perché parlate delle tasse se non sapete di cosa si parla? Le tasse provinciali sono “poche” e conseguentemente – anche in considerazione del dato di fatto citato da strianese in merito alla lunghezza in km della suddetta rete stradale – non ci si riesce a gestire ed a mantenere tutte le strade… Tenete presente che la sola provincia di Salerno conta circa 450 km di strade provinciali… Non fate sempre e solo polemiche.. Vi lamentate dei ponti… Adesso stanno mettendo in sicurezza questo e non va bene perché la viabilità ne soffre… Se poi non veniva fatto alcun intervento, ci si lamentava dell’esatto opposto…

  6. Per expat
    Guarda che noi stiamo parlando del lecchinaggio nei confronti della Regione Campania che ultimamente elargisce finanziamenti a pioggia per chiunque e “la qualunque”. Questi soldi provengono, principalmente, dalle tasse regionali che i cittadini forzatamente pagano. Non sono soldi che Papino prende dal suo conto corrente e quindi non lo dobbiamo ringraziare. Si fa notare un iperattività in questo ultimo periodo perché forse si è reso conto che la fine dei giochi è finita. Ma i cittadini non sono fessi, almeno quelli liberi e con un po’ di dignità, e gli dicono basta. Basta con favoritismi a figli ed appartenenti alla casta.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.