Concerto neomelodico a Fisciano con dedica a camorristi, ira dei Verdi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
19
Stampa
A Fisciano si è consumata una vigilia di Natale all’insegna della Camorra. Il cantante neomelodico Niko Pandetta ha tenuto un concerto all’esterno di un esercizio commerciale. Durante il suo pessimo show ha fatto una dedica a “Tutti quelli che stanno al 41bis per una presta libertà e con la speranza che possano tornare dalle proprie famiglie”, con tanto di canzone struggente che racconta la vita del ‘povero’ detenuto. E’ assurdo che le autorità non fermino questi spettacoli di indecenza e inciviltà, che vanno contro la legge e che inneggiano a schierarsi contro lo Stato. Chi è al carcere duro merita di non passare il Natale con la propria famiglia. Per chi si è macchiato di crimini così gravi ed efferati non riesco a muovere alcuna compassione. I Camorristi devono stare in carcere, senza sconti, perché nel compiere le loro nefandezze non si sono fatti alcuno scrupolo, e così la legge non deve farsi scrupoli con loro, applicandola nella maniera più rigida possibile”. Queste le parole di Francesco Emilio Borrelli, Consigliere Regionale dei Verdi.

 

“Napoli non è Niko Pandetta e Niko Pandetta non è Napoli – prosegue Borrelli – questi sono i personaggi che fanno più male alla nostra terra, tentando di normalizzare la Camorra elogiandola nei testi delle proprie canzoni. Questa è Camorra, così com’è Camorra quella di chi spaccia, ruba, ammazza. Questi personaggi vanno cancellati”.

Link ai video:

https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/446801199320678/

https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/676720366193257/

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

19 COMMENTI

  1. la vergogna e lo squallore deila povera gente demenziale,d’altronde essere delinquente è essere vili vigliacchi dentro,w falcone e borsellino,loro sono eroi e idoli,questi delinquenti e chi li osanna,solo poveri falliti della zuzzimma

  2. Vanno bruciati vivi certi personaggi. Ma poi perché non scrivete l attività commerciale così uno inizia ad evitare questi negozi

  3. Perché invitare certe persone poi chi e stu cantr spero che nella provincia di Salerno non lo chiamono più neomelodico uno canta a Piazza plebiscito e fa o padrone Nat fa sta ……

  4. Avete dato un’occhiata alla pagina Facebook di questo soggetto? Ridicolo ! ovviamente immaginate il tipo di pubblico che mai potrà avere? Tatuaggi, pistole, fuoriserie…. Ecco quello che rovina il sud ! Gentaglia del genere.

  5. Senza parole….quanta mmonnezza da ardere…chi si circonda di questi personaggi ha già fallito, come la sua attività commerciale!

  6. … e al proprietario dell’attività commerciale … Nessuno dice niente❓ questi sono i “personaggi” da tenere lontani, loro e le canzoni , loro e le loro attività ‼️ Adesso, è la Gente comune che deve fare un gesto di Civiltà … NON BISOGNA ACQUISTARE BENI O SERVIZI PRESSO L’ATTIVITÀ CHE HA CHIAMATO QUESTO “tentativo d’uomo” …

  7. Chiamate pure sto pseudo fallito dentro e fuori cantante? Hihihi questo può fare solo una cosa,buttarsi nella fogna,l’unico posto dove può far vedere il suo pregio!!!!

  8. Poche parole per commentare: che schifo.
    Sono padre ed oggigiorno di “cantanti” simili con queste canzoni disgustose che parlano di droga, crimini ecc se ne sentono parecchi e purtroppo i ragazzi ne sono molto attratti. Ahimé se questa immondizia di testi che nemmeno si possono definire canzoni, non verrebbero ascoltati o trasmessi alla radio o censurati su internet questi “personaggetti” scomparirebbero in una settimana

  9. Loro ci sono e producono perché c’è gente che li ascolta e compra i loro dischi. Sono più un effetto, che una causa.
    Chiediamoci il perché di questo.

  10. Alla fine la monnezza neomelodica che appesta le nostre immediate vicinanze, è sbarcata a Fisciano, superando la linea gotica culturale che da sempre ha diviso l’area salernitana da quella del vesuviano.
    Occorre fare fronte comune ed evitare che questa teppaglia metta radici nelle nostre comunità. Se non si può sanzionare il proprietario dell’attività commerciale che ha ospitato l’infame concerto, che almeno la sua clientela gli mandi un segnale chiaro.

  11. Vi scandalizzate se un soggetto viene a cantare a Fisciano…ma dimenticate che nella Valle dell’Irno si è inserita la camorra da tempo.
    La cosa che sorprende come le autorita’ locali abbiano acconsentito a tale ” recital” senza bloccare l’iniziativa al quanto singolare.
    Il saggio Andreotti diceva:” a pensar male si fa peccato ma il più delle volte ci si indovina “.
    Chi vuol capire,capirà.

  12. Come mai l’amministrazione comunale non ha adottato provvedimento a carico di colui che inteso promuovere tale iniziativa?
    Come mai l’amministrazione comunale non ha preso le dovute distanze stigmatizzando il deplorevole comportamento di un singolo che ha infangato l buon nome di Fisciano ( terra universitaria ) e dell’intera comunità?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.