Città ancora sporca dopo intesa Comune-Salerno Pulita

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
Ancora sotto accusa l’operato degli addetti di Salerno Pulita, nonostante il consiglio comunale abbia approvato nella seduta dello scorso 30 dicembre i nuovi “contratti di servizio” che disciplinano i rapporti tra l’Ente e la società. Sono infinite, costanti e quotidiane – come sottolinea il sito otto pagine.it – le foto di denuncia dei cittadini salernitani contro l’operato di Salerno Pulita e, soprattutto, sullo stato di scarsa pulizia della città.

In particolare, fa discutere lo stato in cui versa via Achille Napoli a Pastena, dove i resti dei cartoni di fuochi pirotecnici, ad oggi, sono ancora in strada. Restano in strada anche i sacchetti della spazzatura che seguono regolarmente il calendario stabilito, dallo scorso giovedì – giorno in cui si butta la carta – ad oggi.

Ma la situazione non cambia in altre zone periferiche della città, da Torrione a Mariconda. Situazione peggiore in molte strade del centro. Eppure, la stessa Salerno Pulita, con una notta ufficiale, aveva garantito la pulizia totale della city entro lo scorso sabato. A 48 di distanza, invece, lo stato di sporcizia delle strade non appare modificato.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. La certezza della pagnotta rende le aziende inefficienti ed il lavoratore svogliato.

    Privatizzare.

  2. Sono degli irresponsabili,vedere lo stato di sporcizia a via Ersilio Castelluccio,via bottiglieri,lungo Irno zona Cittadella,per non parlare delle colonnine in cemento sul ponte completamente divelte e con cavi elettrici che fuoriescono pericolosamente!

  3. Non offendiamo questi lavoratori che fanno il possibile per stare al caldo nei bar o assenteismo o falsi malati fate un giro a Piazza malta o via g.v.40 da secoli che non si pulisce o se lo fanno sì tirano su solo carte grosse con i bidoni alle spalle e la scopa che cammina non spazza ma cammina con loro una volta si raccoglieva in mucchietto e si doazsavsa

  4. stiamo allo stesso punto….il presepe e’ bello…..so’ i pastori che non so’ buoni….dal primo all’ultimo….i manager….so’ buoni al supermercato….e non si vuole capire….sti magnafranca parassiti……

  5. Sporche? Sono luride! Via Crispi e collaterali fanno schifo per i residui di capodanno. Tutto questo sempre grazie al “messia” ed ai suoi fannulloni votanti!

  6. Bisogna chiedersi: perché non si prendono provvedimenti disciplinari verso questi soggetti che non hanno voglia di lavorare????
    Hanno dato quello che dovevano durante le passate campagne elettorali ai loro padroni.
    Per il futuro hanno diritto di riposarsi prima della pensione.

  7. Come non bastasse hanno trovato facilmente i soldi in più per salerno pulita mentre per gli altri non si trovano o peggio.

  8. Piero Pensaci tu.. Prendi la scopa e pulisci tutto fai vedere di cosa sei capace Assessore.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.