Vigilante aggredito al Ruggi: ”Ferito ma non da una terrorista”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa

Luciano Simeone, napoletano di sessanta anni e guardia giurata all’ospedale Ruggi D’Aragona di Salerno, che qualche giorno fa é stato aggredito e dovrà affrontare probabilmente un intervento chirurgico alla mano ferita, non porta rancore per l’uomo che ha causato tutto questo. Il suo – come scrive il quotidiano “Il Mattino” – è un messaggio di pace. «Sono stato colpito da una persona disperata. Disperata come ce ne sono tante. Non da un extracomunitario e tantomeno da un presunto terrorista. Gridava Allah come noi gridiamo Dio Mio in una situazione di dolore».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. Bravo Cirielli, senza sapere ne leggere ne scrivere hai creato un caso nazionale. Che tristezza, politici da strapazzo. Questo è il livello della destra italiana che vorrebbe governare.

  2. Evidentemente l’aggredito è una persona seria che non intende speculare come certa carta stampata

  3. OVVIAMENTE ADESSO E’ IMPORTANTE NON BUTTARE BENZINA SUL FUOCO… ANCHE A ME DISPIACE E SONO CERTO CHE NON ERA UN TERRORISTA, MA QUESTA E’ QUELLO CHE HANNO CREATO CON L’ACCOGLIENZA… ALTRI DISPERATI ! TANTO LORO NON HANNO NIENTE DA PERDERE. MENTRE CHI SI RIEMPIE LE TASCHE E IL PROBLEMA RIMANE A NOI. PURTROPPO PRIMA O POI SAREMO COSTRETTI AD AFFRONTARE DEFINITIVAMENTE IL PROBLEMA. CHI DICE CHE SEI O NOI SEI RAZZISTA E’ PERCHE’ NON HA ARGOMENTI OPPURE E’ COINVOLTO EMOTIVAMENTE O ECONOMICAMENTE. TUTTO QUA.

  4. Certo che se neanche un messaggio forte, chiaro e pacifico riesce a scuotere la coscienza di certi genitori, siamo davvero messi male; una volta tanto, si potrebbe pensare che si tratta di una persona, e basta? O è così difficile? Ah, dimenticavo: sono contrario all’immigrazione clandestina.

  5. Mica è necessario essere razzisti per essere dei completi ignoranti che si fanno abbindolare dai soliti due o tre politici del terrore

  6. Ho lavorato sotto al P.S. San leonardo dal 1999 al 2000 per due anni e le aggressioni ai sanitari pure erano frequenti come adesso….allora era tutta “sfravecatura” italiana, anzi salernitana e provincia per la precisione, e penso che anche adesso ci sono aggressioni da parte di sfravecature, ma di tutte le razza, che poi se extracomunitaria fa più notizia……la notizia vera è che invece per un intervento per una semplice colica per esempio ci voglino anche più di 12 ore… questo è lo scandalo, ma si sa si guarda al dito e non alla luna CHESTE’

  7. Dott. Esposito, sono Enzo da Fratte, le chiedo perché non ha pubblicato il mio scritto? Avevo solamente dichiarata la mia stima per il signor Luciano.

  8. fa più notizia un presunto terorista che una ambulanza sequestrata con tutto il personale per soccorrere un ragazzo per una distorsione (napoli)!!!!

  9. l’importante che presto cade il governo e voi dovete prendere tanto malox e sopratutto nascondervi dalla vergogna, dite solo cattiverie sie te solo dei …… ahahahahahahahaha FORZA SALVINI !

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.