Salerno, infermieri del 118: «Chiediamo la stabilizzazione». La lettera

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
A nome di alcuni infermieri che operano sulle ambulanze 118 in provincia di Salerno mi faccio portavoce per ricordare ed evidenziare alcune situazioni spesso segnalate ed emerse che riguardano le condizioni di criticità che vedono coinvolta la professione infermieristica.
In merito alla mozione per la riorganizzazione del sistema 118 presentata con firma Castellone, che potrebbe finalmente essere per tanti professionisti la via d’ uscita da questo lungo e oscuro tunnel,dato che da anni si spera in una svolta decisiva,professionale e dignitosa per gli operatori inf. del sistema 118 nelle province salernitane.

Da anni “tanti” di noi facciamo parte di un “sistema nazionale” di fondamentale valenza per tutto il territorio. Al giorno d’ oggi siamo tutti a conoscenza che nella provincia di Salerno il sistema infermieristico dell’ emergenza territoriale è gestito da terze parti convenzionate con enti pubblici sanitari, le quali non garantiscono i giusti criteri,i diritti e la tutela dei collaboratori professionali sanitari che ne fanno parte.

Come appreso soprattutto negli ultimi periodi corre l’ obbligo di ricordare che molte situazioni emerse sono state spesso segnalate ed evidenziate da più parti (le condizioni di criticità pessime,inadeguate ed inaccettabili in cui versano gli infermieri in prov. di Salerno).

Noi infermieri ci ritroviamo in un sistema che non riconosce più la nostra professione,ridimensionando con il tempo sempre di più il ruolo dell’ infermiere 118.
Siamo tutti “perfettamente a conoscenza” di tutte le problematiche in cui versa la rete di emergenza territoriale 118 in provincia di Salerno e sul ruolo dell’ infermiere e la sua “professione “, per cui chiediamo la gentilezza di essere ascoltati, tutelati, chiedendo con urgenza un intervento eminente per garantire l’ efficacia del servizio e della professione infermieristica sulle ambulanze 118 che giova sul sistema di emergenza in provincia.

La seguente (categoria infermieristica) chiede la stabilizzazione del personale “volontario” (volontario per modo di dire) garantendo così i diritti e la tutela dei professionisti infermieri senza alcun intermediario, abbiamo modo di ritenere che occorrerebbe reclutare personale sanitario giovane con una buona esperienza e con lunga prospettiva lavorativa(già presente sui mezzi di soccorso).

Da quanto emerso riteniamo che ci devono essere criteri nazionale per il sistema di emergenza territoriale 118 (non differenziazioni per regione) che devono essere gestite da personale medico/infermieristico specializzato ed operante in quanto si parla di un settore delicato e critico, e che venga riconosciuta la figura professionale dell’ infermiere garantendo l’ integrità del sistema e la tutela ed i diritti della categoria infermieristica.

Per il reclutamento infermieristico in provincia di Salerno è stata proposta una manifestazione d’ interesse (graduatoria avviso pubblico Asl Salerno già presente) dato che la maggior parte degli operatori è inserita nella graduatoria e che potrebbe essere immediatamente reclutato.

Mettiamo a conoscenza che oltre il ridimensionamento del ruolo,gli infermieri non hanno alcun tipo di diritto (assicurazione, contratto, malattia, rischi, ferie, svolgendo orari di servizio indecenti e fuori norma, sfruttamento di terze parti).

Ci auguriamo fiduciosi che la nostra proposta presentata venga presa subito in considerazione con urgenza,dato le condizioni critiche e disagiate in cui versa la categoria infermieristica operante sulle ambulanze in provincia di Salerno.

Infermieri 118 provincia di Salerno.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Vorrei rispondere al collega che scrive la lettera.
    1) per accedere alla pubblica amministrazione bisogna fare un concorso
    2) smettiamola di fare vittimismo perché la causa di questa situazione siamo solo noi e la Dirigente che sta a Nocera
    3) il 118 servizio FONDAMENTALE viene svolto per il 95% da neo-laureati che non sono in grado non per mancanze loro ma per mancanza di esperienza a far funzionare lo stesso servizio FONDAMENTALE
    4)BASTA con queste associazioni che LUCRANO sui propri volontari 50€x12ore e una vergogna
    5)caro collega per poter salire su in ambulanza VERA so devono avere tutti i corsi di emergenza/urgenza (BLSD-PTC-PHTLS-ALS) quanti colleghi che attualmente portano avanti il sistema posseggono questi corsi?tutti non solo 1!
    6) i vari presidenti delle associazioni che si dichiarano NOBILI e poi non pagano I proprio dipendenti e invece loro banchettano con caviale e champagne.
    7) riforma del 118 subito con infermieri dipendenti ASL SALERNO e autisti ASL SALERNO con turni di 8 ore e finalmente arrivo delle auto mediche anche a SALERNO…ma lo sappiamo che per ottenere ciò chi sta a Nocera deve abdicare solo così possiamo avere un momento di gioia

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.