Confesercenti: dal 1 Gennaio è scattato l’obbligo del registratore telematico

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Lo scontrino elettronico è legge per tutti i soggetti che hanno l’obbligo di emissione
di un documento fiscale nei confronti del consumatore finale. L’obbligo era già
scattato il 1°luglio 2019 per le stesse attività con ricavi superiori ai 400.000 euro. Ora
tutte le attività, o quasi, hanno un registratore fiscale che permette di conservare gli
scontrini ed inviarli telematicamente all’Agenzia delle Entrate.

Le attività che ancora non sono in possesso di un Registratore telematico hanno sei mesi di tempo per mettersi in regola. Nel frattempo dovranno continuare ad emettere lo scontrino o la ricevuta fiscale, con l’obbligo di trasmettere telematicamente i corrispettivi all’Agenzia delle Entrate entro la fine del mese successivo.

Per i consumatori non cambia molto. Riceveranno un documento commerciale, non più con validità fiscale, che potrà essere conservato a garanzia dell’acquisto effettuato. Per i commercianti viene meno l’obbligo della tenuta del registro dei corrispettivi e della conservazione degli scontrini fiscali.

Rimane anche l’obbligo di utilizzo dei sistemi di pagamento elettronici ma non scatterà la sanzione per il mancato utilizzo, in quanto da tempo viene minacciata l’introduzione di una sanzione pari ad euro 30 per la mancata accettazione di pagamenti con valuta elettronica. Altra novità che partirà dal 1°luglio la “lotteria degli scontrini”.

Questa prevede una sorta di lotteria nazionale con premi mensili dai 10 ai 50 mila euro. Aldo Severino presidente della Confesercenti di Angri e presidente vicario della Confesercenti Provinciale di Salerno dichiara:

“Sicuramente l’introduzione dell’obbligo di trasmissione telematica dei corrispettivi ci sta creando problemi anche perché il momento non è positivo, un ulteriore aggravio di leggi e balzelli che insieme con la fattura elettronica, avrebbero dovuto portare delle migliorie, ma che ancora non si vedono, anzi il tutto è diventato maledettamente complicato. Diciamo che la strada da percorrere è ancora lunga e tortuosa. Anche la lotteria degli scontrini, in partenza a metà anno, creerà sicuramente difficoltà e rallentamento del nostro lavoro, soprattutto nei bar, in quanto al momento dello

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. le banche ringraziano! gli evasori pure! quelli totali in particolar modo, per non parlare delle multinazionali che muovono capitali esclusivamente in modo “tracciabile” ed elettronico! grazie di cuore! Ma ok, abbiamo eliminato l’evasione del barista che non battuto due caffè al posto di tre, so soddisfazioni non c’è che dire! ah, ma nel caso esposto, due caffe al posto di tre, a cosa ci serve questa fantastica arma contro l’evasione della gente normale????

  2. ah ok, mi hai convinto, molta logica non c’è che dire! quindi mi aspetto che tu sparisca, nello stesso momento in cui non ci saranno piu evasori di caffe! grazie a tanta stupidità le banche ringraziano, grazie 1550!

  3. A Plinio, ad evitare il riciclaggio forse? Ecco abbiamo sgamato chi faceva uno scontrino ogni 20 incassi. Solo a voi crea problemi.

  4. 13.20, uno che poteva tacere laasciando il dubbio di essere “poco intelligente” ma ha preferito parlare. Ovviamente da buon plagiato non hai capito nulla e ragioni, si fa per dire, per frasi sentite chissà dove: se io voglio fare riciclaggio, vuol dire che ho un sacco di contanti ricevuti in nero, rubati o di dubbia provenienza, quindi ho la necessità opposta: fare fatture e scontrini pure se falsi, mascherando entrate che in realtà non ci sono mai state in quel negozio, essendo il denaro proveniente da altri posti! Mettitelo nella zucca vuota, tu e quelli come te: l’evasione fiscale e la fuga di capitali all’estero avvengono esattamente tramite circuiti bancari e elettronici, NON COL CONTANTE.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.