Allarme smog a Salerno, sforamenti record dall’inizio dell’anno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa

Inizio anno che non promette nulla di buono a Salerno a causa della polveri sottili fuori controllo: sono già sei sforamenti il limite massimo delle Pm10 rgistrati dal primo gennaio. Un dato mai così negativo – come scrive il quotidiano “Il Mattino” si è registrato dalle centraline Arpac, l’agenzia regionale per la protezione ambientale. Resta il blocco della circolazione per i veicoli fino a Euro 3 negli orari di punta. Ma ora si pensa a misure più drastiche.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. Avete fatto la scoperta dell’America. Se ogni anno ingorfate una città intera con CACATA D’ARTISTA e migliaia di macchine accese a camminare a passo d’uomo solo questo può essere il risultato. Altro che benessere è solo inquinamento e caos.

  2. Come no tutto a danno degli automobilisti , pero’ teniamo aperti le Fonderie , il Cementifico etc.etc. tanto quelli non ne fanno polveri sottili. La verita’ e’ che l’automobilista e’ il Bancomatt dello stato, deve subire di tutto .Perche’il comune in primis non si dota di mezzi elettrici? Lo stesso per i trasporti? No deve pagare l’automobilista. Ci vorrebbe un grande sciopero degli stessi e bloccare le citta’.

  3. E’mai possibile che una perSona compra un auto e dopo 3,4,5 anni si abbasso i parametri dell’inquinamento da smog? Io compro l’auto nuova e dopo 4o5 anni mi si dice che inquina ma a ma e’starà venduta come non inquinante. C’e’ qualcosa che non torna. Allora bisognerebbe chiedere risarcimenti alle case costruttrici. Bisogna forare una Vera associazione per la tutela degli automobilisti e combattere queste cose perlomeno alquanto strane.

  4. Guarda caso, fin ora con le luci di artista non c’era il problema, ora invece che è finito il circo, bloccate chi lavora e vive in città, invece per l’invasione dei barbari tutto ok. Ridicoli.

  5. 1- ovviamente la colpa è solo delle luci d’artista, vero “Salernolibera”? e basta sempre con il solito disco rotto che non volete le luci e via discorrendo… meritate di tornare nell’oblio degli anni 80 e 90…
    2- Max, il cementificio non c’è più… le fonderie possono incidere per una piccola percentuale, è normale che il grosso derivi dalle auto… quindi, non fate la polemica dicendo che l’automobilista deve pagare… è normale che inquinano le auto ed è normale che vi siano restrizioni… Salerno “ospita” molte auto, inutile negarlo… chiunque prende sempre e comunque l’auto anche per prendere il latte al supermercato che dista 200 metri da casa…
    3- Non, le auto vendute 5 anni fa non inquinano come quelle vendute 15 anni fa… e ti parlo avendo un’auto euro3, vivendo all’estero in una città che ha una zona a basse emissioni di 95 km2… i valori del tempo non sono quelli attuali… l’inquinamento avanza a velocità sostenuta e non si pone un freno a niente… si deve incominciare da qualche parte no? di certo si potrebbe studiare la possibilità di poter montare – su tali auto – dei filtri o stanziare dei contributi per permettere a chiunque di acquistare una nuova auto che sia meno inquinante…

  6. Caro expat, a Salerno come in tutte le altre cittá l inquinamento dovuto alle emissioni automobilistiche è soltanto l’un per cento. Il resto è dovuto alle emissioni degli immobili, produzione delle aziende e nel caso di Salerno in gran parte dalle Navi da crociera ferme in porto con motore acceso per la mancanza di banchine alimentate. Poi se ci vogliamo prendere in giro ci prendiamo in giro, ma le automobili non incidono proprio un bel niente.

  7. chiacchiere al vento se si vuole abbattere lo smog bisogna fermare tutti gli autobus della sita e i mezzi publici che appartengono al cretaceo e quando camminano sputano tanto fume nero che le fonderie gli fanno un baffo,poi il parco auto ma con quest’economia che c’e’ chi volete che si riempie di debiti per la macchina? come la giriamo -giriamo l’andazzo della vita di tutti i giorni rispecchia il paese e non siamo certi rose e fiori.

  8. per te che vivi all’estero, non fare il professore, perché se vivessi qui non saresti così “aperto”. Poi visto che ti da fastidio ciò che succede a Salerno, e non ci sei, non leggere questo sito, ce ne sono tanti dove non ci sono commenti, così non ti intossichi.

  9. purtroppo troppi non sanno che la causa delle micropolveri non è l’auto vecchia ma la NUOVA! varie inchieste hanno mostrato e dimostrato che sono proprio le catalitiche a crearle: le auto vecchie, molto vecchie, emettvano particelle grosse, inquinanti sì, ma che potevano essere filtrate dall’organismo; le auto catalitiche invece riducono le particelle a micropolveri le quali si accumulano nel filtro e quando escono sono più pericolose di quelle del “vecchio” sistema. Ancor più per quanto riguarda i diesel, i quali per chi non lo sapesse emettono pochissima co2 a fronte di una maggior quantità di idrocarburi.
    In sintesi, le auto “nuove” sono le più pericolose e inquinanti da QUEL punto di vista (micropolveri).
    La prova? eccola: quando si blocca il traffico alle auto vecchie non cambia nulla, basta vedere nelle grandi città, cambia quando cambia il vento…
    Ultimo dettaglio, un’auto produce e alza polveri anche per il semplice fatto di rotolare e camminare.
    Ma anni fa avevamo tram e filobus, dove stanno??? La “scienza” come mai ci ha portati a toglierli in favore di bus e mezzi a benzina, e ora a BATTERIE (tossiche) ??? Avevamo treni in ogni luogo qui in Italia, come mai le linee dismesse non si contano più???
    Informatevi sulle auto “eco” catalitiche… qualunque fonte va bene, fate voi

  10. Dopo James per gli investimenti pedoni, un expat per l’inquinamento, dico io ma ve ne siete andati all’estero ed allora restateci, ma non venite adesso a farci le morali a noi salernitani. Mi sembrate tanti scienziati del…..

  11. Raf, l’inquinamento è dovuto anche alle auto… ripeto che qui hanno istituito un’area detta a bassa emissioni che misura circa 95 km2… e di certo questo aiuta, inutile negarlo
    non faccio il professore assolutamente, ma trovo alquanto stupido attaccare sempre e comunque la manifestazione delle luci d’artista per qualunque cosa… e no, non mi infastidisce assolutamente ciò che accade a Salerno, per niente… e se mi intossico come dici tu è perchè mi spiace vedere Salerno così…

  12. ATTENZIONE ORA NON SI PUO’ BLOCCARE IL TRAFFICO. CI SONO LE LUCI D’ARTISTA. QUANDO SARANNO RIMOSSE SORGERA’ IL PROBLEMA DELL’INQUINAMENTO. MA NON C’ERA INQUINAMENTO ANCHE NEL PERIODO DELLE LUCI ?

  13. stesso discorso dell’inquinamento del mare, inquinato fino a maggio, poi diventa sempre magicamente balneabile, pensateci e riflettete sui venditori di fumo

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.