Arriva dopodomani al tar vicenda Psaut via Vernieri a Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Rolando Scotillo della FISI sanità ha spiegato più volte perché, a giudizio del sindacato autonomo, si può evitare il ridimensionamento del punto di primo soccorso di Via Vernieri. In risposta, la direzione strategica dell’Asl di Salerno ha precisato che la continuità assistenziale non viene compressa, anzi garantita anche di notte con due medici.

Rassicurazioni che non sono bastate alla Fisi sanità, che ha proposto un ricorso al Tar per l’annullamento della decisione dell’Asl sulla soppressione del pronto soccorso così come è stato fino ad oggi in Via Vernieri. Dopodomani, davanti ai giudici amministrativi, arriva anche l’istanza per la sospensiva cautelare della delibera dell’azienda sanitaria locale.

L’azienda precisa che al Psaut di Via Vernieri è attiva una postazione mobile di Emergenza territoriale con due/tre medici presenti h24 che dispongono di tre ambulanze per gli interventi; una postazione fissa di primo intervento per i casi di minore complessità, rivolta ai cittadini che si recano spontaneamente al Presidio, attiva tutti i giorni dalle ore 8:00 alle 20:00 con la presenza di un medico e di un infermiere professionale; un servizio di continuità assistenziale con due medici presenti tutte le notti, tutti i giorni festivi e tutti i prefestivi.

Il problema, semmai, è che il servizio notturno è stato poco utilizzato dalla popolazione: 48 prestazioni di minore complessità in dodici mesi (meno di una prestazione a settimana). Ad ogni modo, i cittadini che si recheranno al Presidio di nelle ore notturne, per casi di minore complessità, sarà ampiamente garantita l’assistenza.

Ma al sindacato non basta: a costo zero, infatti, utilizzando i medici e gli infermieri che non sono idonei al servizio ambulanze, per la Fisi si può garantire la continuità notturna rendendo stabile l’organizzazione turnistica del Presidio Ambulatoriale di Via Vernieri, senza cambiare nulla. Una soluzione che garantirebbe ai cittadini salernitani il servizio utilizzando personale già pagato, ma con esoneri dovuti alle condizioni di salute.

fonte LIRATV.com

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.