Salerno: ancora polemiche per il reparto doppione di Coscioni

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
La smentita che l’Ospedale Ruggi d’Aragona fa diramare sul rischio chiusura del centro di procreazione medicalmente assistita, oltre che timida, è in realtà una seconda notizia: perché non solo conferma il forte ridimensionamento del centro anti-infertilità, ma anche l’urgenza di consegnare all’ex consigliere regionale e cardiochirurgo Enrico Coscioni un reparto creato ad hoc, con lo sdoppiamento della divisione di Cardiochirurgia nella Torre Cuore dell’azienda ospedaliera. Lo scrive Liratv.com

Non solo: il fatto che il manager pro tempore del Ruggi preferisca non rilasciare interviste sul tema, denota un certo imbarazzo che, per carità, capiamo: il dottor Vincenzo D’Amato sta gestendo una situazione difficile, le pressioni non mancano.

Ma stando alla cronaca non si può non notare che la decisione datata 9 gennaio, con cui si comunica la destinazione della metà degli spazi del terzo piano della Torre cuore al reparto del dottor Coscioni, porta con sé conseguenze gravi per l’impossibilità del centro di procreazione medicalmente assistita di proseguire nelle prestazioni come prima.

Inoltre, come vedremo, ciò comporta il trasferimento coatto dell’Oculistica Pediatrica in locali vicini alla Medicina Nucleare. Locali non adatti per una serie di motivi che spiegheremo, limitandoci per ora a segnalare il rischio di radiazioni ionizzanti per donne gravide e bambini.

Carte alla mano, la direzione del Ruggi sostiene di avere un nulla osta dell’Asl al ridimensionamento del centro anti-infertilità. Questo è vero, ma è altrettanto vero che il nulla osta porta la data di ieri ed il calce al parere firmato dal direttore del servizio igiene pubblica si legge che l’Asl «resta in attesa di ricevere comunicazione di conclusione dei lavori al fine di procedere alle verifiche previste dalle norme». Come dire, fate pure come volete ma non è detto che dopo vi autorizziamo.

Il problema è proprio questo: come segnalato dal dottor Giorgio Colarieti, responsabile del centro di procreazione medicalmente assistita, l’autorizzazione firmata dall’allora sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, faceva riferimento a spazi e locali come sono adesso e non come mostra la planimetria che i vertici del Ruggi allegano alla documentazione inoltrata all’Asl. Dalla planimetria del terzo piano della Torre Cuore, infatti, si nota come per ricavare il reparto del dottor Coscioni si debba sacrificare della metà lo spazio condiviso tra centro anti-infertilità e ambulatorio di oculistica pediatrica (provocando il trasferimento di quest’ultimo).

E siccome nel centro si trattano anche tessuti umani per la preservazione della fertilità dei pazienti oncologici, il ridimensionamento deciso dall’ospedale Ruggi potrebbe violare le norme e far incorrere in vicende penali così come già accaduto all’Ospedale di Teramo, per un caso analogo. Ma c’è un’altra cosa che grida vendetta: dal mese di agosto, infatti, giace in chissà quale cassetto il bando per reclutare due biologi/biotecnologi da assegnare al centro anti-infertilità.

Nonostante la nota diramata dall’ospedale Ruggi faccia cenno alle due borse di studio, nulla dice su date certe, procedure avviate, progetti conclusi, tempistica degli interventi citati per il centro di procreazione medicalmente assistita. Anzi: l’unica certezza, messa nero su bianco, è la necessità di consegnare le chiavi del reparto-doppione di cardiochirurgia al dottor Enrico Coscioni entro il 15 gennaio, ovvero domani.

fonte Liratv.com

VIDEO LIRATV

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. De Luca il responsabile dello sfascio a Salerno…..dovrai scomparire De Luca x tutto il male fatto a questa citta’….mettendo avanti tutyi i tuoi personali babba

  2. 48 ore buttati nel pronto soccorso…….qua ci vuole la Celere….da arrestare tutti….portarli in una discarica…..Sanita ‘ al primo posto….ma xche’ non interviene nessuno….ma xche’…..qua sono tutti da arrestareeeee……

  3. Ci sono grandi strateghi ala sanità!
    Doppione per coscioni e 7 dentisti tutti nella ASL di Salerno!! Ne abbiamo soldi da spendere allora!!!
    Apriamo gli occhi

  4. Solo ed unicamente interessi clientelari, della salute della gente il politico se ne fotte!!!!!!!!!!
    Il dr, Coscioni facesse il medico o il politico e non il politico/medico!!!! Altri bravi ottimi cardiochirurghi hanno dovuto fare le valige, a lui tutto e’ dovuto: il popolo una domanda se la pone.
    Tanto tutti dobbiamo morire, ma quando rischiano loro vanno a curarsi all’estero!!!!!!!!

  5. Fuori dalla sanità non prenderai nemmeno un voto alle prossime elezioni. GIOCATE SULLA SALUTE DELLA GENTE!!! DE LUCA SEI LA ROVINA DELLA SANITÀ CAMPANA. I PRIMARI A SALERNO SONO POLITICI CON IL CAMICE BIANCO E BASTAAAA!!!!!!!!!!!

  6. LA SANITA’ REGIONALE E’ USCITA DAL COMMISSARIAMENTO. Cit. De Luca.. ADESSO CITO IO…. MA VA……..

  7. Veramente le ha dette liratv queste cose??? Non ci posso credere…dev’essere successo qualcosa di gravissimo…

  8. Un reparto inutile che ne annienta due utilissimi. De Luca rifletti: in fondo Coscioni è un buon medico ma …. tutto lì! De Luca faccia dimettere D’Amato e lo sistemi altrove . Intanto le cose rimarrebbero come sono e il Presidente eviterebbe una figura indegna per le imminenti elezioni.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.