Pestaggio al Ruggi, racconto choc del medico: “In 10 contro di me”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
19
Stampa

Lo hanno accusato di aver lasciato morire il loro familiare, un anziano parente. “Sono entrati in Medicheria e mi hanno iniziato a picchiare, prima me e poi il mio infermiere”. A parlare – come racconta il quotidiano “Il Mattino” – è lo pneumologo Antonio Galderisi, violentemente picchiato mentre era in servizio, nel suo reparto dell’azienda ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona. Per quella aggressione la polizia di Salerno ha denunciato due persone, padre e figlio, rispettivamente figlio e nipote dell’anziano ultrassettantenne morto nel tardo pomeriggio di giovedì. L’uomo era ricoverato per un problema ai bronchi e, stando a quanto riferiscono dall’azienda ospedaliera, le sue condizioni non erano buone. È morto, secondo quanto riferito dai medici agli investigatori, per un collasso cardiaco.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

19 COMMENTI

  1. Art. 340 c.p. interruzione di servizio.
    Art. 341 c.p. oltraggio a pubblico ufficiale.
    Art. 337 c.p. resistenza a un pubblico ufficiale.
    Art. 56 c.p. tentato omicidio per post interruzione di servizio e lasciato senza cura un numero di pazienti da osservare.
    Arresto e risarcimento danni che va da 15000 euro a salire a seconda delle lesioni fisiche e psicologiche.

  2. Non erano extracomunitari? Nessuna interrogazione parlamentare questa volta dei Fratelli e delle Sorelle d’Italia?

  3. Ma dico di cosa vi meravigliate se sta gente considera le grandi serie televisive sulla camorra una cosa da non perdere….e poi le telecamere nelle ambulanze ma a che servono…. piuttosto rendere obbligatori i drappelli di Polizia e Carabinieri con il supporto di guardie giurate in ogni ospedale….il resto sono chiacchiere vuote di chi non vuole assumersi alcuna responsabilita’.

  4. Ma come, i salvinioti che si stracciano le vestì perché un extracomunitario non é coinvolto,non postano ora?

  5. Sempre più convinto a votare De Luca!Faremo propaganda contro tutta la feccia politica propagandistica

  6. Ormai siamo sprofondati nell abisso del degrado come i napoletani,irraggiungibili per inciviltà solo qualche anno fa. Quando l assalto alla prima ambulanza ?dove ?a matierno o a torrione?

  7. Guardie giurate all’ingresso di ogni reparto, anche per limitare l’afflusso sconsiderato di chi si reca in ospedale per salutare l’amico o congiunto ricovera.

  8. Come siete bravi tutti scienziati tutti professori tutti politici …siete proprio doppia faccia …i sopranos hanno comprato la vosta miseria mentale ecc….parole parole parole …nessuno denuncia omertà omertà omertà..è diventata la città del omertà..a Napoli denunciano …ti ho detto tutto ..affidatevi alla famiglia dei Sopranos..nota Pasticceria Salernitana..auguri salernitani veraci …come alcuni si definiscono…non so da cosa …

  9. Non c’e’ bisogno delle guardie giurate ma di portinerie che funzionino con efficienza e non con una sola persona per turno pergiunta anche dipendenti di cooperative e sottopagati, questo non lo dice mai nessuno Essendo pubblico ufficiale il dipendente in servizio a cosa serve la Guardia giurata anche privata che non ha poteri superiori al dipendente?

  10. Il problema in Italia e’ uno solo:il senso di impunita’ che si avverte grazie alle leggi ancora poco severe e soprattutto la loro effettiva applicazione.Fino a quando ci sara’ il rito abbreviato, la buona condotta detentiva, la prescrizione etc. etc. saremo tutti in una roulette russa prima o poi ci arriva qualcosa…sempre piu’ convinto che le liberta’ ormai sono diventate sopraffazione per mancanza di senso civico.Non la posso esprimere la soluzione altrimenti mi denunciano ma aime’ resta solo quella.NON CENSURATE.

  11. mancavano i cretini che tiravano un ballo salvini pure su questo, ma sono arrivati, ora sono tranquillo. Purtroppo non si rendono conto che i primi a fare discriminazioni tra italiani e non italiani sono proprio i suddetti cretini, infatti: 1.come si vede qui, sono loro ad aver messo in mezzo il discorso discriminatorio italiani/stranieri; 2.sono sempre loro che quando a commettere un reato è un non italiano si girano dall’altra parte, non commentano o al massimo riescono a dire che pure gli italiani delinquono; 3.da bravi cretini, non capiscono che a parità di reati commessi, visto che i non italiani sono la decima parte degli italiani, dovrebbero occupare un decimo delle cronache e delle carceri, invece occupano un terzo delle carceri. Non mi aspettano che i suddetti capiscano, ma almeno ci provo.
    Sul tema dell’articolo, mi auguro che abbiano condanne se non esemplari almeno “reali” per i danni diretti e indiretti arrecati all’ospedale e agli altri degenti. A margine però devo anche dire che ci sono dei medici che per incapacità e per scostumatezza dovrebbero essere destinati ad altri incarichi, e per chiarezza, non mi riferisco ai medici di questo articolo, che non conosco.

  12. io credo che il personale medico ma anche paramedico in servizio vada tutelato realmente e se vogliamo farlo la soluzione è semplice: la denunzia non viene fatta perchè queste gentili persone che aggrediscono possono colpire in senso trasversale? allora la denuncia non deve partire dall’operatore colpito ma deve partire AUTOMATICAMENTE…fare una legge in tal senso e chi agisce male sa a cosa va incontro…

  13. Con la violenza si sbaglia sempre. Se i parenti hanno dubbi sull’operato dei medici si devono rivolgere alla procura. Io l’ho fatto con il medico che per sciatteria e disprezzo delle regole queste le parole usate dal giudice, ha provocato il decesso in giovane età di una mia congiunta. Questo medico non esercita più . Ci vuole ordine al Ruggi a cominciare dal cup fino ai reparti. Alcuni dipendenti sono improponibili

  14. Se le leggi fossero più severe e fossero veramente applicate tutti si comporterebbero di conseguenza.
    Ma qui, specialmente dalle nostre parti, nessono fa il proprio dovere sapendo che in un modo o nell’altro saranno impuniti.
    Ci vorrebbe un briciolo di serietà e pugno fermo ma purtroppo anche chi ci governa non dà il buon esempio. La politica è sporca e tutto ciò ha cambiato in peggio le nostre mentalità.
    Il tutto dovrebbe partire da noi nel non votare chi può favorirci ma qualcuno in cui riponiamo la nostra fiducia e se la fiducia risulta essere mal riposta cacciarlo a calci nel sedere.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.