Eboli: convegno nuovi bandi regionali commercio e artigianato

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Il giorno 28 Gennaio 2020 alle ore 16,00 presso l’aula consiliare del Comune di Eboli, importante convegno sui nuovi bandi regionali per il settore commercio e artigianato.

Alla presenza dell’Assessore Regionale alle attività produttive e alla ricerca scientifica Dott. Antonio Marchiello discuteremo dei tre avvisi che destinano alle imprese operanti nei settori commercio (sia in sede fissa che ambulante) e dell’artigianato un finanziamento cospicuo di 25 milioni di euro.

Invitiamo tutti gli operatori del settore Commercio e Artigianato a partecipare a questo importante momento di confronto e approfondimento su questi nuovi strumenti di finanza agevolata regionali  destinati alle  Micro e Piccole imprese operanti nei settori dell’artigianato e del commercio che riteniamo essere utili ai nostri commercianti e artigiani a superare i momenti difficili che stanno vivendo per effetto della congiuntura economica sfavorevole.

Sono previsti in favore di questi imprenditori singoli operanti nel settore artigianato e commercio un finanziamento da 10.000 fino a 50.000 con un contributo a  fondo perduto del 50% per acquistare  macchinari, impianti,  attrezzature, software nuovi, per spese di ristrutturazione, per capitale circolante, ecc.

Mentre in favore imprenditori in forma aggregata è previsto un finanziamento da 50.000 fino a 250.000 per con un contributo a  fondo perduto fino al 75% per acquistare  macchinari, impianti,  attrezzature, mezzi mobili, software nuovi, per spese di ristrutturazione, per capitale circolante, ecc

Gli avvisi sono finalizzati ad accrescere la competitività delle imprese attraverso l’ampliamento dell’offerta commerciale e la diffusione di soluzioni innovative.

Durante l’incontro chiederemo all’Assessore e al Presidente Luca Cascone un impegno diretto al processo, già avviato, volto all’inclusione della nostra area industriale tra le aree ZES regionali. Si tratta di un riconoscimento che ci spetta considerate le potenzialità e le caratteristiche oggettive in modo da poter sfruttare a le imprese già presenti che per quelle che intendono investirvi possano utilizzare al meglio i forti vantaggi burocratici e fiscali previsti dalla normativa vigente.

La situazione difficile che stanno vivendo i nostri imprenditori ci deve spingere ognuno per il suo  ruolo e per le proprie competenze  ad impegnarci al massimo per  migliorare la situazione del commercio e dell’artigianato nella nostra città in modo da favorire la crescita  economica e sociale di tutta la nostra comunità.

Lo scrive in una nota Il Responsabile Provinciale -Salerno Attività Produttive Fe.Na.I.D.D. Dott. Pasquale Infante

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.