Ora legale, l’Italia dice no all’abolizione: lancette avanti dal 29 marzo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa

La decisione dell’Italia è arrivata e – sicuramente – farà discutere. Il governo Conte ha detto no all’abolizione del cambio tra Ora solare e Ora legale. Nel nostro Paese infatti resterà ancora in vigore il doppio orario: il governo italiano ha depositato a Bruxelles una richiesta formale per mantenere intatta la situazione attuale, senza variazioni. Pertanto, quest’anno manderemo avanti le lancette Domenica 29 Marzo, e da quel giorno le giornate appariranno più lunghe.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. Ma scusa, rimanere sempre la stessa ora, quella che tu decanti, sarebbe sbagliato? perche fare sempre sto cambio cretino, adottiamo l’ora solare per sempre e basta!
    Siamo il paese del sole e dell’ignoranza, per antonomasia.

  2. se si può scegliere meglio un’ora in più di luce….. o forse l’enel fallirà???

  3. se invece di scrivere “conte ha detto no all’abolizione” avessero scritto “conte ha confermato la situazione in vigore da decenni” il discorso sarebbe cambiato nell’immaginario di molti!
    Giusto come riflessione, l’ora legale nacque in un’epoca in cui c’era iniziava la diffusione dell’illuminazione pubblica con conseguente tendenza ad usare le ore notturne o serali per le normali attività, per cui l’ora legale aiutava ad “muoversi prima” per sfruttare le ore di sole, tutto questo alle latitudini lontane dall’equatore. Venendo ad oggi, la varietà di lavori e l’uso di condidionatori e apparecchi elettrici ad ogni ora del giorno ha snaturato l’idea iniziale rendendola quantomeno di dubbia utilità. Inoltre ci sono molti studi medici che confermano danni alla salute dovuti alla forzatura del bioritmo, addirittura pare ci sia un aumento di infarti nelle settimane immediatamente successive ai cambi.
    Sinceramente credo che 18:21 sia abbastanza fuori strada, mentre 17.46 e 18:08 siano proprio fuori di testa, non hanno capito nulla di nulla. La questione dipende da tanti fattori, in primis geografici.
    Se 17.46 e 18:08 guardassero la mappa dell’ora legale nel mondo scoprirebbero che gli ignoranti sono solo loro, non l’Italia, visto che viene usata da decine di paesi, con differenze dovute a fattori geografici, non di “sapienza”..

  4. Pino se tu sapessi leggere capiresti che io non discuto l’ora che sia legale o solare, tantomeno l’applicabilità, ma solo il fatto di cambiare ogni anno la stessa, trovandomi daccordo con quello che hai scritto sugli effetti della salute.

  5. e comunque tutti quelli che dicono che bello un’ora di luce in più forse non si rendono conto che in inverno sarebbe buio pesto al mattino (quantomeno a dicembre e gennaio).

  6. Qua è buio alle 8… E parlo di Barcellona… Orrendo svegliarsi alle 7 per andare a lavorare ed è buio come fossero le 6… Qui si vive con un’ora di differenza anche se si vive nello stesso fuso orario… Bello che faccia buio più tardi ma al mattino è davvero brutto

  7. E che dobbiamo dire noi qui a Tampere che per sei mesi l’anno e notte e per sei mesi e giorno….a mezznotte e come se fossero le 4 di pomeriggio!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.