Salerno, Ruggi. Torre cuore ha nove piani: perché proprio il terzo?

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
15
Stampa
Al terzo piano della Torre Cuore c’è l’ambulatorio di Oculistica Pediatrica diretto dal prof. Adriano Magli, un’eccellenza nel campo del trattamento delle patologie infantili dell’occhio, l’unico in Campania insieme ai colleghi del Santobono di Napoli in grado di gestire casi che portano alla cecità bambini piccolissimi. Al terzo piano della Torre Cuore c’è il centro per la procreazione medicalmente assistita diretto dal dottor Giorgio Colarieti, sostenuto e finanziato dalla Regione Campania, capace ogni anno di regalare una speranza a chi ha difficoltà ad avere figli o vuole conservare la fertilità dopo le cure antitumorali: un centro pubblico, in un’azienda ospedaliero universitario, cui il privato accreditato fa una con concorrenza fortissima.

All’ottavo e al nono piano della Torre Cuore, invece, ci sono gli uffici di rappresentanza e gli studi dei medici: spazi gemelli ed enormi, ampiamente sottoutilizzati rispetto alla congestione di altri locali nello stesso Ospedale. Quasi un lusso, viste le condizioni di altri plessi che non siano la Torre Cuore: centinaia di metri quadri con vista sul Golfo di Salerno che potrebbero essere usati diversamente.

Ma perché vi diciamo tutto questo? Perché lì, al terzo piano della Torre Cuore, il commissario del Ruggi d’Aragona, il dottor Vincenzo D’Amato, sta facendo allestire con tempi svizzeri il doppio del reparto di Cardiochirurgia, ovvero la divisione che l’atto aziendale assegna all’ex consigliere regionale Enrico Coscioni. Ovviamente, per farlo l’ambulatorio di oculistica pediatrica se ne deve andare (si pensa di spostarlo vicino alla Medicina Nucleare nonostante il rischio di radiazioni ionizzanti per piccoli pazienti e loro genitori); ed il centro anti-infertilità deve sacrificare la metà dei locali, con la conseguenza di dover rifare tutte le autorizzazioni. Ed ancora: venti infermieri vengono dirottati da altri reparti verso la divisione di Coscioni, creando carenza in Medicina Generale e forse all’Utic, mentre per il centro di procreazione assistita dorme in un cassetto il bando per due biologi-biotecnologi e stenta l’allestimento di macchine costate 500mila euro ed ancora ferme non si sa bene per quale motivo.

La domanda che vorremmo fare al commissario D’Amato se desse il suo assenso all’intervista che pubblicamente gli stiamo chiedendo da più di una settimana è semplice: perché tanta fretta e perché proprio il terzo piano della Torre Cuore per il reparto del dottore Coscioni?

Fonte LiraTv

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

15 COMMENTI

  1. Questa storia ha dell’incredibile.. Vincenzo De Luca ho il figlio ptrusin ogni mnestr non hanno nulla da dire a riguardo?? strano sono di solito sempre attivi e presenti…

  2. e grazie che non risponde il commissario, mica lo ha deciso lui. Sta aspettando suggerimenti dall’alto.

  3. Questa storia è semplicemente assurda, ma ciò che è più assurdo è perché tutte le persone che hanno avuto gioie dal reparto di fertilità come dall’oculistica non si mobilitano coinvolgendo tutte le persone che pagando tasse vedono spendere i loro sacrifici in maniera indegna e solo per gli interessi di qualcuno. Non esiste non è più ammissibile tutto questo VERGOGNOSO e ancora di più lo è l’omertà e l’accondiscendenza dei luminari che tacciono, per me è un fallimento come uomo prima e come studioso e professionista poi. Ma siamo a Salerno……..

  4. Inviterei la procura a far luce sulla vicenda in quanto in una città EUROPEA non dovrebbe verificarsi uno schifo del genere!!!

  5. E’ semplicemente vergognoso quello che accade in questa città ed in questa regione! Ma quale intervista aspettate, le domande che vorreste fare a D’Amato, il quale non saprebbe cosa rispondere, dovreste farle nell’intervista del venerdì a quel personaggio orrendo, ammesso che nel foglio che vi prepara avesse la faccia di m…a di inserire tale argomento!!!!!!

  6. Tutti noi….confidiamo nell’ insediamento e allo svolgersi della funzione autonoma il Procuratore Borrelli…..affinche’ veda chiara questa grave situazione….esproprio e messi in condizioni di poter continuare l’opera importante e x i bambini e x il centro gestito dal dott.Colarieti….

  7. La procreazione assistita di questo passo andrà alle varie cliniche private bacino di voti per il bastardo alla faccia di malati e studenti. Per gli uffici dei medici perché non interviene il dott Naddeo cardiologo proprio alla torre e consigliere comunale. Perché non esprime anche lui il suo dissenso a questo prepotenza cam*****. Ma questo cardiologo che deve arrivare non si vergogna?

  8. da Osservatore non riesco a capire come mai il Governatore non intervenga in questa situazione assolutamente forzata che puo’ soltanto essere un’arma contro di lui nella campagna elettorale..

  9. A Salerno in periodo elettorale i miracoli avvengono. Ne è chiaro esempio il permesso dato alle fonderie per ammodernarsi facendo sparire con un folpo di spugna tutte le incompatibilità col territorio e i guai giudiziari presenti passati e peobabilmente futuri. Grazie mille a chi ha questo potere e a chi invece di proteggerci intasca mazzette

  10. Si parla troppo di questo problema ma non si agisce. I sindacati hanno mostrato perplessità sulla scelta senza fare niente. I cittadini interessati, che siamo tutti noi, potremmo manifestare in Ospedale per una soluzione alternativa.

  11. La persona interessata…il Dott..Coscioni….non rilascia alcuna intervista….si fara’ vedere all inaugurazione dei reparti?

  12. Il Procuratore Borrelli intervenga e faccia arrestare tutti….a Fuorni li vogliamo…a sti usurpatori ca******…..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.