Giorno della Memoria, a Salerno dimenticato il vagone dei deportati

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Il Museo dello Sbarco e Salerno Capitale quest’anno vuole celebrare il Giorno della Memoria con una forte denuncia: sette anni fa venne consegnato dalla Comunità ebraica al Parco della Memoria della Campania, un carro merci proveniente dal Brennero, e che era servito alla deportazione nei campi di sterminio di Auschwitz – Birkenau degli ebrei italiani e successivamente adibito al trasporto nei campi di concentramento nazisti dei soldati italiani fatti prigionieri dopo l’8 settembre ’43.

Oltre a quello di Salerno in Italia ne esistono solo altri quattro conservati nella stazione di Milano al binario 21, da dove partivano i “famigerati” convogli allestiti dai nazisti per un “viaggio senza ritorno”. Oggi, al binario 21, l‘Italia tutta, celebra la “Giornata della Memoria”.

Qui a Salerno, presso il Museo dello Sbarco, intorno a quel carro si sono svolte e si svolgono eventi che tengono viva la memoria di quelle tragedie tra questi: la celebrazione della giornata della Memoria con Shlomo Venezia e Moni Ovadia e la ripresa, all’interno del carro, di una delle scene più toccanti del film “Terra bruciata” di Luca Gianfrancesco.

«Questo prezioso monumento all’olocausto custodito al museo dello sbarco e di Salerno capitale – si legge in una nota – ha bisogno di urgenti interventi di restauro e di protezione. La nostra Associazione (Parco della Memoria della Campania ndr), che vive dell’impegno di volontari, non dispone di mezzi economici per questo tipo d’intervento. Purtroppo tutto avviene nel completo disinteresse della città e con il menefreghismo delle istituzioni».

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. alcuni dipendenti della Regione Campania – Area Agricoltura di via Clarck hanno deposto oggi un fascio di fiori presso il vagone ferroviario

  2. Un pensiero commosso per tutte quelle persone che in vagoni come quello sono stati portati allo sterminio da fascisti e nazisti.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.