Mamme e figli “sfrattati” dai pusher nella villa comunale di Battipaglia

Stampa

Gli spacciatori di droga si sono impossessati della villa comunale «Ezio Longo» di Battipaglia. Le mamme, anche di giorno, non possono nemmeno passeggiare con i bimbi tra i giardini di via Domodossola – come scrive il quotidiano “Il Mattino” – e reclamano maggiore sorveglianza da parte delle forze dell’ordine. Purtroppo gli spacciatori, nonostante gli arresti effettuati nelle scorse settimane, continuano a presidiare la zona, dove attraggono i loro clienti, che  sono in gran parte minorenni.

2 Commenti

Clicca qui per commentare

  • Non bisogna arrestarli, bisogna riempirli di botte fino a che non piangono. Solo così si può contrastare questo schifo.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.