Mamme e figli “sfrattati” dai pusher nella villa comunale di Battipaglia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa

Gli spacciatori di droga si sono impossessati della villa comunale «Ezio Longo» di Battipaglia. Le mamme, anche di giorno, non possono nemmeno passeggiare con i bimbi tra i giardini di via Domodossola – come scrive il quotidiano “Il Mattino” – e reclamano maggiore sorveglianza da parte delle forze dell’ordine. Purtroppo gli spacciatori, nonostante gli arresti effettuati nelle scorse settimane, continuano a presidiare la zona, dove attraggono i loro clienti, che  sono in gran parte minorenni.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Non bisogna arrestarli, bisogna riempirli di botte fino a che non piangono. Solo così si può contrastare questo schifo.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.