Movida fuori controllo a Salerno, steward per contrastare ubriachi e violenti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa

Dopo l’accoltellamento del parcheggiatore abusivo in vicolo Delle Colonne dopo le continue risse che si verificano soprattutto nel fine settimana, a Salerno è cresciuto il timore per la mancanza di sicurezza nel centro storico e nel perimetro della cosiddetta “movida”. E in attesa che le forze dell’ordine intensifichino i controlli e predispongano maggiori presidi di uomini sul territorio, come auspicato anche dall’amministrazione comunale, c’è chi pensa di fare in proprio. Sono molti i gestori di locali – come scrive il quotidiano “la Città” che potrebbero affidarsi a società di steward o di vigilanza privata per evitare problemi nei pressi dei loro locali, specie da parte di gruppi di ragazzi ubriachi e violenti.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. …. e della vendita e consumo di alcolici in loco di alcuni bar a ragazzini di 14 anni?

  2. Il fenomeno è stato fatto crescere senza controllo, senza far osservare la legge, senza tener conto delle esigenze dei residenti. Adesso è troppo tardi. La conseguenza è che le persone che non gradiscono questi comportamenti si allontanano, lasciando campo libero a ubriaconi, drogati e spacciatori.

  3. … andrebbero chiusi tutti i locali che somministrano alcolici ai minorenni! Poi, gli steward cosa possono fare se non quanto è successo al ragazzo il presso il locale nella zona multisala❓ Allora, le Autorità Competenti d vino essere presenti … la Sicurezza Pubblica è ragione di Stato e non di 4 sfaccendati vesti di nero, non di 4 minorati pompati e sbruffoni …

  4. Steward???? L’educazione ed il rispetto per sé stessi e gli altri devono imparare, incominciando dai genitori che sono i primi maleducati e arroganti. La frutta non cade mai lontano dall’albero.

  5. Ma se questi locali continuano a vendere alcolici ai minori e a chi è già alterato o ubriaco. Loro sono solo interessati a vendere più alcolici possibili ma non vogliono che gli ubriachi rimangono in zona. Si devono fare controlli continui e multare chi vende alcolici ai minori e a chi è già alterato. I gestori dei bar sono i primi ad alimentare alcolismo tra i ragazzi.

  6. Ricordo a chi scrive stronzate di informarsi sul ultimo decreto Dell’ONMS emesso dal Ministero dell’interno con pubblicazione sulla gazzetta ufficiale anno 260 n. 197 del 23 agosto 2029, la quale con decreto ministeriale del 13 agosto 2019, modifica e sostituisce il decreto 8 agosto 2007. Spiega molto bene che gli STEWARD DEVONO ESSERE IMPIEGATI SOLO PER LE MANIFESTAZIONI SPORTIVE .Per altri servizi devono essere impiegati il decreto ministeriale EX BUTTAFUORI. È chiaro

  7. mah in tutto il mondo e’ pratica comune per i locali avere bodyguards e buttafuori. Anche negozi come la footlocker… Ah ma voi non li volete spende i soldi vero….
    Basta che salerno si civilizzasse come tantissimi altri paesi, anche italiani… E cio non vuol dire togliere la movida dal centro.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.