Sorpreso sul treno senza biglietto aggredisce i poliziotti: arrestato 35enne

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
19
Stampa
Gli agenti della Polizia di Stato della Polizia Ferroviaria di Salerno, nello scorso fine settimana, sono intervenuti nella stazione ferroviaria di Salerno, a bordo del treno Freccia Bianca diretto a Reggio Calabria, a seguito di richiesta da parte del  capotreno in quanto vi era un cittadino nigeriano, identificato per V.M., di anni 35, che era sprovvisto di titolo di viaggio e si rifiutava di scendere dal treno.

Alla vista degli agenti della Polfer, lo straniero ha inveito nei confronti degli operatori e ha assunto comportamenti violenti all’indirizzo di chiunque tentava di bloccarlo.

Solo grazie al deciso e determinato intervento dei poliziotti, che hanno evitato che la situazione degenerasse, anche riportando lievi contusioni, l’uomo è stato bloccato e condotto negli uffici Polfer dove è stato sottoposto a perquisizione personale e tratto in arresto per violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Dopo le formalità di rito, il cittadino nigeriano è stato tratto in arresto e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria presso la casa circondariale di Salerno-Fuorni in attesa del giudizio di convalida. Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare la posizione dello straniero circa la legittimità della sua presenza sul territorio nazionale.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

19 COMMENTI

  1. Questa è la feccia parassita e delinquenzale,che chi ci governa fa entrare e se ne fotte che porta problemi alla gente oneste,che dire,speriamo che queste fogne salgano al più presto sulla barca di Caronte per l’inferno,che Squallore di una Italia sempre più alla rovina

  2. Ormai queste notizie non fanno più clamore, sono la quotidianità, qualcosa di normale.
    Spero solo che queste scene di “integrazione” si verifichino verso i perbenisti accoglienza-a-tutti-costi, gli ebeeeeti che vogliono l’invasione incontrollata senza sé e senza ma.
    Già stiamo rovinati di nostro, quindi bene facciamo ad accogliere tutti indistintamente.
    Il mio ragionamento non è raSSismo, è solo evidenziare la realtà dei fatti.
    Oltre questo, aggiungiamo che moooolti delinquono, non rispettano le leggi del paese che ospita, disprezzano usi, costumi e religione del popolo che gli dà vitto e alloggio. …

  3. Guarda i fasciosalvinioti come sono felici, gli si inumidisce il razzismo per l’eccitazione.

    Brave forze dell’ordine.

  4. Beh ,il capitano era cosí impegnato a farsi autopropaganda che si era dimenticato di rimpatriaare i 500000 clandestini come aveva promesso…ahahah…siete ridicoli

  5. Queste scene di “integrazione” non si verificano verso i perbenisti, perchè quegli ebeti non vivono con i comuni mortali come noi. Hanno tutti i privilegi possibili ed immaginabili. Figurati se prendono il treno, pullman, metro.
    Per questo motivo le cose non cambiano. Chi possiede non riesce ad immedesimarsi nelle persone normali. Io dico che in politica dovrebbero “salire” persone normali, che hanno una vita umile, che hanno lavorato, non come questi politici che lavoro non sanno nemmeno cosa voglia dire.

  6. Ma come,quando italiani rapinano o aggrediscono sui treni è la normalità?..Fate na cosa andate a citofonare al vostro idolo,così scende e li fa arrestare tutti

  7. Amico ore 15.38 :
    Hai perfettamente ragione, non ci avevo pensato proprio!
    Ma perché gli altri babbei se la prendono con Salvini? E l’altro ebeeeete ore 15. 45 che vorrebbe esprimere con quel commento?
    W gli extracomunitari, w i clandestini, w i delinquenti e w chi aggredisce le forze dell’ordine. ….giusto? Se ci sono i criminali italiani, è naturale che anche gli altri si adeguino allo stesso stile di vita, giusto perbenisti accoglienza-a-tutti-costi?
    Italia, un paese che va a fondo, sempre più giù. ………..

  8. io vorrei capire perrhè dovremmo aggiungere ai nostri delinquenti quelli nigeriani ??? per il buonismo senza senso della sinistra ?? ci arrivi ??

  9. Non parlare al plurale io parlo per me. Non sono seguace dell’ampolla del pò come dici tu. Semplicemente vorrei stare tranquillo che io, ed i miei cari non debbano lottare ogni volta contro questa marmaglia che sia italiana oppure no poco importa. Come esprimevo prima i benestanti non riescono ad immedesimarsi nel ceto medio. “Non fanno la fila”, non usano mezzi di trasporto convenzionali (li usano ma in classi differenti). Quindi dico io allo stato attuale c’è la possibilita di avere una certezza della pena per chiunque e dico chiunque delinqua nel nostro paese?, senza dover fare a “mazzate” ogni volta? Secondo me NO

  10. Ieri sera, autobus Sita , Nigeriano senza biglietto che parlava al telefono prendendo accordi su quando consegnare “erba” !!! Una vera risorsa, per la delinquenza però

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.