Salerno ‘dimentica’ le Foibe, Celano attacca il Comune

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
Il consigliere comunale di Forza Italia, Roberto Celano, in una nota ha criticato l’Amministrazione comunale di Salerno  che, se da un lato ha per settimane, nei vari Istituti scolastici, promosso iniziative per la commemorazione delle vittime della Shoah, una delle pagine più sconvolgenti e vergognose della storia del 900, allo stesso tempo non ha  profuso impegno per celebrare il Giorno del Ricordo.

“L’amministrazione progressista salernitana non ha ritenuto di commemorare e ricordare migliaia di italiani trucidati neppure con l’apposizione di un drappo nero innanzi al Comune, come condivisibilmente proposto dal collega Cammarota – ha scritto Celano nella sua nota –

Oggi, nel giorno del Ricordo, il vice Sindaco Eva Avossa impegnata presso il teatro Augusteo ad introdurre, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale, l’ultimo meritorio incontro sulle atrocità della Shoah, non ha speso neppure una parola per gli italiani infoibati. Il Comune di Salerno, dunque, per non deludere i comunisti ignora l’appello di Mattarella a non negare le Foibe!”.

Per Celano, oggi l’Amministrazione De Luca/Napoli ha scritto,  l’ennesima squallida pagina della sua lunga esperienza di gestione del potere, manifestando con evidenza che chi nasce “comunista” puo’ nascondere ma quasi mai cambiare la propria indole.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. Siamo una città decante, sepolta da spazzatura, malaffare, opere incomplete, trasporti pubblici e lavoro inesistenti, giovani che fuggono … E questo soggetto ben stipendiato da noi… Pensa a situazioni di 70 anni fa!!! Ma fai opposizione seria!!! SVEGLIATI DAL TORPORE!!!!

  2. Gli orrori dei Comunisti non si devono ricordare. Ancora oggi nei paesi dell’est vige tanto comunismo. Va tutto bene. Probabilmente qualcuno dimentica di studiare. Sono bravi solo a studiare e ricordare il fascismo.

  3. X Marcos 2. Scusami tanto ma spiegami che rassonanza ha con la tragedia delle foibe la circolare del generale Roatta!. Egli non fu estradato in Jugoslavia nel dopoguerra, per volontà del governo repubblicano!!!. Resta inteso che fu uno dei criminali di guerra italiani!. Comunque sia la circolare Roatta e sia quella del generale Ambrosio, non hanno nessuna attinenza con la tragedia delle foibe!!!. Quella fu una pulizia etnica pianificata ed avallata per certi versi dagli Alleati!. Certamente non erano tutti fascisti!. Ti pare?.

  4. “Comunque sia la circolare Roatta e sia quella del generale Ambrosio, non hanno nessuna attinenza con la tragedia delle foibe!!!.” Siamo sicuri?
    Detto questo, le foibe sono state un massacro di civili innocenti.

  5. Le foibe sono una diretta conseguenza del regime nazifascista. Indi voi fascistielli di oggi di che vi lamentate siete stati voi la causa di tutto. Io non giustifico niente ma che voi vi lamentate è troppo.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.