Sciopero Salerno Pulita, Comune: stasera stop a indifferenziata

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
20
Stampa
A causa dei disagi che potrebbero essere causati dallo sciopero dei lavoratori di Salerno Pulita appartenenti alla sola organizzazione  sindacale Filas per la giornata di domani, martedì 11 febbraio ( agitazione confermata pochi minuti orsono nonostante l’ennesima riunione svolta tra le parti) si invita la cittadinanza a non conferire la frazione indifferenziata nella serata di oggi, lunedì 10 febbraio, laddove non strettamente necessario. L’amministrazione comunale esprime tutto il suo dissenso per questa agitazione che non tiene conto degli accordi, dei programmi in essere e degli sforzi del Comune di Salerno e Salerno Pulita per la stabilizzazione ed il miglioramento delle condizioni operative dei lavoratori.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

20 COMMENTI

  1. LA RIVOLTA!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Già si sono dimenticati del “concorso”
    Adesso si arrabbia, state attenti.
    Casa, casa (vi viene a prendere)

  2. Vergognosi! Il diritto allo sciopero è sacrosanto, ma come si fa a scioperare quando il numero di dipendenti di Salerno Pulita e sovradimensionato e la città è uno schifo? Un carrozzone da oltre 300 lavoratori, questa città dovrebbe splendere ed invece è un degrado totale, comprese le isole ecologiche che se ti va bene rispondono dopo 10 tentativi eD hanno tempi biblici per i ritiri dei rifiuti ingombranti.
    Aggiungete che una buona parte dei dipendenti è stata assunta non si sa con quali concorsi e la tassa sulla spazzatura è la più alta d’Italia. Ma i che stamm parlann? La gente che studia e fa sacrifici è costretta a lavori precari o ad andare via, e voi? Ma faticat con diligenza e ringraziat a maronn che avete un posto simile.

  3. Ancora una volta comandono loro i fannulloni hanno paura di perdere il lavoro e fanno sciopero .ma perché non si e fatto la trafila con legalità per il posto .già de Luca prossimo alle votazioni gli servono i voti e con il salva posto lì ottiene tutta na farsa privatizzazione e tutti a casa e fare una selezione onestà tramite il centro per l’impiego

  4. Caro sindaco le faccio presente che questi signori nella zona industriale senza avvisare hanno deciso di loro spontanea volontà di cambiare il ritiro dal martedì al mercoledì lasciando li la spazzatura fino al mercoledì cosi prendono sia organico che indifferenziato ecco chi comanda e vuoi sindaco che fate?

  5. La soluzione è cambiare colore alla Regione ed al Comune. Smettete di votare De Luca e ne gioverete! Non importa chi votate ma non votate il suo partito!

  6. Ma con tutti i soldi che cacciamo per la tassa rifiuti questo comune di m… non riesce nemmeno a gestire e garantire un servizio di raccolta rifiuti adeguato. I veri colpevoli di tutto ciò sono colo che continuano a votare questo sistema politico che a Salerno ha messo purtroppo radici su un terreno che era fertile ma che ormai grazie a loro è diventato arido e putrefatto

  7. Come risposta a questa vergogna, le istituzioni istituissero immediatamente un bando per affidare a ditte private il servizio di raccolta rifiuti, così da eliminare subito la società partecipata ammortizzatore sociale di trogloditi, che costa sangue ai cittadini e lascia la città in condizioni indecenti.

  8. Ma il dirigente con l occhiolino alla Briatore che doveva mettere ordine a questa pasticceria partecipata che fine ha fatto…..poco social ….chissà nebulizzato al improvviso….la grande città europea..la grande città con cittadini tutto lavoro casa chiesa e sagre

  9. Provo a rispondere:
    1) Lo sciopero è dovuto al fatto che ci sono 100 persone che non lavorano a tempo pieno ma a 5 ore, quindi costretti a ricorrere a straordinario per terminare le zone
    2) Lo scuopero è stato annunciato una settimana fa”e non stasera, c’era l’articolo sui giornali anche sabato
    3) Per il signore della zona industriale che si ritira solo il mercoledi,”Attila”,già ti risposi…abiti a via monticelli, li non avete idea di cosa sia il senso civico. Mischiate di tutto e nemmeno i verbali vi hanno educato. Tocca trattarvi da primitivi e prendervi ad indifferenziato 2 volte a settimana quello che gettate. Non so come fate a lame tarvi pure

  10. Per il resto è invidia
    Zitti che per quello che paghiamo dovete stare solo zitti. Poi per quello che i cittadini (ai quali dovete rispetto se poi lo pretendete) conferiscono ci sono le competenze preposte al controllo e non voi a giudicare. Lavorate e non vilamentate che siete superpagati.

  11. Ci vuole il pugno duro per tutti quelli collegati direttamente o indirettamente a Salerno Pulita.
    Gli operatori, i responsabili, i controllori, i dirigenti, i sindacati, l’assessore, il sindaco selfista e Papino.
    Per l’assessore, il sindaco e Papino ci penseremo alle prossime elezioni, chi ha un po’ di dignità non può votarli ancora.
    Per tutti gli altri chi non rispetta le regole deve andare a casa, chi ha il part-time se lo tiene aspettando che vengano tempi migliori.
    Sarebbe anche interessante verificare le modalità con cui sono stati assunti (i salernitani già lo sanno) e mettere in discussione tutto. Probabilmente si renderanno conto di essere dei privilegiati ed inizieranno a lavorare seriamente per non perdere il lavoro acquisito con gli intrallazzi.
    Basta con favoritismi a figli ed appartenenti alla casta.

  12. Prima di tutto non sono di parco Monticelli sono al centro della zona industriale dove ritirate una volta il mercoledì con l’organico poi siete trecento dovreste essere di meno e vi lamentate .grazie ogni ora vi fermate per il caffè e passa tra i venti minuti o 30 poi c’è chi si ferma con Cell per un ora a parlare dentro a una traversa .poi chi invece prende il furgone e torna a casa a dormire parcheggiando sotto. Casa reato invidia vorrei sapere come avete avuto il posto chi e nipote della autista e a 19 anni ha preso il posto è chi amico di politici e altro e dici che siamo invidiosi no caro io mi so fatto da solo il lavoro onestamente e ho detto tutto come diceva Totò

  13. … la cosa eclatante e che “loro” ci vogliono tenere per i sottoposti e nel frattempo continuano a non fare niente!!! 4 calci nel culo e via a casa tutti e senza distinzione. Prima, avrei fatto la giusta distinzione tra sfrattapagnotte e sfrattapanini … adesso, per come si comportano in modo ricattatorio nei confronti dei Cittadini che pagano … non meritano nessun ascolto!!! A casa a fare i ludico dipendenti delle slot e delle bollette…

  14. Avete rotto con tutti questi commenti lamentosi…..ma non avete niente da fare?…..addirittura vi appostate per controllare orari e pause caffè…..mi sa che i veri fannulloni siete proprio voi leoni da tastiera con una invidia da far paura.Cercatevi qualcosa da fare….

  15. Bylly. La verità brucia e che per il lavoro che faccio mi muovo molto tra una struttura all’altra e vedo molti di voi

  16. bravo Attila…continua a muoverti da una struttura all’altra e continua a rosicare d’invidia…e ho detto tutto.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.