Piazza Alario: Comitato illustra alla città il progetto di valorizzazione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa

Da alcuni mesi l’Amministrazione Comunale di Salerno sta sostenendo un progetto  (denominato “Parco Alario”) che cambierebbe radicalmente la fisionomia di Piazza Alario, dividendola in due, destinando la maggior parte dell’area ad un parco giochi, recintato da alti cancelli, e lasciando la restante superficie nel consueto abbandono.

Il Comitato “Salviamo Piazza Alario”, costituito nel 2016,  che raccoglie circa 300 residenti nell’area, ha espresso da sempre parere decisamente negativo a questa ipotesi, per l’impatto devastante del suddetto progetto, suggerendo delle Linee Guida per la valorizzazione della Piazza che sono state consegnate all’Amministrazione nello scorso mese di giugno e quindi producendo una propria ipotesi di progetto.

Mercoledì 19 febbraio alle ore 18,30 presso la Fondazione Filiberto e Bianca Menna, in Via Lungomare Trieste, 13, Salerno,  avrà  luogo un pubblico  incontro, promosso dal Comitato “Salviamo Piazza Alario”, per  illustrare alla Cittadinanza e all’Amministrazione l’idea progetto elaborata dal Comitato, conforme alle Linee Guida già citate e rispettosa dell’esigenza di ogni categoria sociale, bambini compresi.

All’incontro sono stati invitati il sig. Sindaco, gli assessori competenti e tutti i cittadini di Salerno.

“Ribadiamo – afferma in una nota il Comitato Civico “Salviamo Piazza Alario” – che pur condividendo la necessità di spazi ludici per bambini in città, ritiene inammissibile la destinazione esclusiva proposta dal Comune  perché inadeguata ad un parco giochi sia per l’alta concentrazione di smog che per l’indisponibilità di parcheggi e spazi di servizio.

Riaffermiamo l’urgenza di ripristinare e curare maggiormente il verde originario della Piazza, per restituirla alla sua funzione primaria di giardino urbano. Confermiamo l’inutilità di cancelli e separazioni che stravolgerebbero l’originaria storicità del sito.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Di spazi ludici li fuori PROPRIO non se ne sente la necessità, rispettate la STORIA di Salerno.

    Se non avete un cappero da fare allora rimettete IN SICUREZZA il belvedere 200 metri più avanti. Il muro di contenimento è in condizioni critiche. Originariamente, in quel punto, c’era un declivio molto ripido, poi hanno alzato il muro e riempito il tutto con detriti slegati. Il peso di quei detriti preme sul muro esterno, muro che ormai ha 100 anni, quando questo cederà allora centinaia di tonnellate di materiale crolleranno sulla via sottostante.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.