Bomba ecologica l’ex Mcm a Fratte: liquami chimici ma anche cumuli di rifiuti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
E’ diventata un’autentica bomba ecologica quella dell’area ex Mcm a Fratte. La fabbrica dismessa, alle spalle del centro commerciale, è un concentrato di rifiuti – come scrive il quotidiano “Il Mattino” – che si aggiungono ai liquami chimici fuoriusciti nei giorni scorsi. Gli attivisti del comitato “Salute e Vita” accusano l’amministrazione comunale di “ennesimo scempio a Fratte”. Il rudere abbandonato è in balìa di writers e di incivili. Ci sono poi dei fusti a rischio che andavano rimossi già 15 mesi fa.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Fabbrica dismessa più di venti anni fa rifiuti tossici ancora lì ed i giornalai non fanno le domande giuste a chi ha nascosto il problema
    E ‘ vero che una ditta ha vinto la gara per lo smaltimento?
    E’ vero che la ditta è stata anche pagata? Se così fosse il mandante ha controllato che i lavori ordinati furono espletati?
    Ma Salernonotizie è troppo distratta dal pubblicare le scorregge puzzolenti che fa Pierino queste cose di interesse pubblico non le interessano speriamo possiate fallire presto

  2. Che schifo, ma ho da ridire anche con i miei concittadini del rione ai quali passa tutto nell’indifferenza più totale sempre ad aspettare che si “compromettono” altri ma loro fingono di non vedere o sentire nulla ma lo capite che ne va della Vs salute e sopratutto dei s figli? Ma si tanto saranno gli altri a disporre o a ribellarsi e voi invece sempre con la testa nella sabbia come gli struzzi. Che pena.

  3. E l’ONOREVOLE senza onore ed il burattino DeLucalmente manipolato alias mister selfie che ne dicono al riguardo?

  4. Purtroppo i giornalisti sono impegnati a fare polemica su dichiarazioni di Ventura, del tipo come si permette di affermare che un calciatore, che gioca nella Salernitana, punta ad andare magari in squadre di categoria superiore della Salernitana magari guadagnando qualcosa in più ? Unica cosa positiva in ciò è che sono coerenti, i giornalisti di Salerno sicuramente rimarranno a vita a Salerno, con stipendi da fame e non potranno mai puntare alle testate giornalistiche nazionali.
    Buona vita!!!

  5. Distratti come eravamo a cercare inutilmente di far sloggiare la Pisano, neanche a 200 metri da lì c’era una bomba ecologica.
    Ragazzi questo è troppo..se non si bonifica l’intera area, state pur sicuri che scoppia lo scandalo a livello nazionale.

  6. condivido in toto il commento delle 07,15, ormai si pubblicano solo le scoregge che fanno tutti quelli del cerchio magico con i commenti dei lacchè di turno al seguito!!!

  7. Enza da pastena dove sei latrina il tuo padrone che ha fatto per questo?
    o per favorire l’amichetto in disgrazia è stato zitto?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.