San Benedetto del Tronto: operaio 65enne di Eboli muore in cantiere

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Nuovo drammatico incidente sul lavoro in mattinata. E’ accaduto a San Benedetto del Tronto, dove un operaio di 65 anni originario di Eboli – con moglie, due figli e un nipotino – ha perso la vita in un cantiere aperto per la realizzazione del nuovo collettore fognario di Marina di Sotto.

L’uomo questa mattina intorno alle 8 stava operando insieme ad altri quattro colleghi, tutti campani, quando secondo le prime indiscrezioni sarebbe stato sommerso dalla terra franata mentre si trovava in una buca. L’operaio è stato schiacciato. L’incidente è avvenuto in Viale dello Sport e i primi a dare l’allarme sono stati i colleghi: in una manciata di minuti sul posto è intervenuta un’ambulanza proveniente dal vicino ospedale, poi un’eliambulanza decollata da Ancona.

Per il 65enne tuttavia non c’è stato niente da fare: le lesioni si sono rivelate fatali. Sul posto per il sopralluogo sono intervenuti i Carabinieri insieme ai militari del Nucleo Ispettorato del Lavoro, oltre ai Vigili del Fuoco e alla polizia locale per la gestione della viabilità già compromessa per il restringimento della carreggiata occupata in parte dal cantiere. Andrà chiarito se la ditta operava nel rispetto delle norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

IL CORDOGLIO DELLA FILLEA CGIL

La Fillea Cgil di Salerno esprime cordoglio e solidarietà  alla famiglia di Guarino Paolo,  operaio edile residente nel comune di Eboli , morto stamane mentre stava lavorando in un cantiere di San Benedetto del Tronto.

Secondo una prima ricostruzione la vittima era impegnata  su di una condotta idrica quando e’ caduto nello scavo ed è stato travolto dalla terra.

La notizia subito è arrivata ad Eboli lasciando l’intera comunità senza parole, in quanto l’operaio  era  molto conosciuto e  dove lascia oltre la moglie due figli ed una nipotina.

Il 65 enne, regolarmente assunto ,    a breve sarebbe andato in pensione .

Questa ulteriore tragedia dichiarano Luca Daniele e Cosimo Esposito della Segreteria Fillea di Salerno, categoria che si occupa del comparto edile ripropone con forza il sensibile tema della sicurezza sul lavoro.

“ prevenzione e sicurezza sul lavoro sono le vere priorità, è inaccettabile, in un paese civile, che  un lavoratore esce di casa per andare a lavoro e non ne fa più rientro.

I numeri degli operai che restano vittime sul lavoro o che subiscono infortuni gravi ed invalidanti  continuano ad essere altissimi  ed a crescere nonostante le ore di lavoro continuano a diminuire.

Occorre una forte inversione ,non tutti i lavori sono uguali,  non è piu’ possibile continuare a rimandare una legge che preveda anticipi sull’ età pensionabile per chi svolge mansioni ad alto rischio oltre i 60 anni di età o a contatto con sostanze usuranti”

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.