San Matteo durerà tutto l’anno, Bellandi allarga il calendario di eventi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa

Ha pensato ad una sorta di Anno Matteano per allargare il perimetro temporale dei festeggiamenti del Santo Patrono di Salerno. L’arcivescovo metropolita Andrea Bellandi ha svelato ieri l’intenzione  maturata insieme al parroco della cattedrale, don Michele Pecoraro – come scrive il quotidiano “Il Mattino” – di approfondire la conoscenza dell’Evangelista e pregare perché «ci accompagni in quella sequela di Gesù che lui per primo ha appassionatamente vissuto, arrivando così a scoprire il grande tesoro della misericordia divina». Alla studio un programma degli eventi, che si annuncia più corposo di appuntamenti sia religiosi sia culturali.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. [..]E’ omissione di atti d’ufficio se il sindaco non ordina l’urgente rimozione di sostanze pericolose
    E’ responsabile del reato di omissione di atti d’ufficio (art. 328 c.p.), il sindaco che a fronte di reiterate denunce di organi pubblici nonchè di privati cittadini nell’arco temporale durato anni ha omesso di assumere qualunque iniziativa atta ad imporre al proprietario lo smaltimento di lastre di eternit (amianto) accatastate alla rinfusa ed all’aperto su di un terreno; iniziativa, invece, immediatamente assunta dal Sindaco subentrante mediante emissione di un’ordinanza contingibile e urgente che, tempestivamente ottemperata dall’obbligato, determinava la cessazione del pericolo di contaminazione delle aree territoriali limitrofe.Con la sentenza n.1657 del 16 gennaio 2020, la Corte di cassazione VI sez.pen. ha rigettato il ricorso avverso la condanna ribadendo chetrattasi di reato a consumazione istantanea che può, tuttavia, palesarsi sotto forma di rifiuto implicito ovvero di persistente inerzia omissiva senza che quindi lo si possa inquadrare come reato permanente. Secondo la suprema Corte, in sintesi,in caso di mancata adozione da parte del Sindaco di atti del suo ufficio in situazioni “potenzialmente pregiudizievoli per l’igiene e la salute pubblica è opportuno affermare con nettezza che il reato è consumato ogni volta che l’imputato ha rifiutato di intervenire a fronte di formali sollecitazioni prospettanti la sussistenza di quella particolare situazione concreta (la presenza di rifiuti di amianto accatastati a cielo aperto in prossimità di abitazioni limitrofe che rendeva indifferibile l’adozione dell’atto d’ufficio[..]

    A Salerno quante volte e’ stato violata?
    I fatti degli ultimi giorni sono eclatanti:
    Esistenza di vasche piene di liquami tossici e barili pieni di liquidi tossici nella dismessa MCM. Sicuramente ne erano a conoscenza sia il comune di Pellezzano che il Comune di Salerno
    Abbattimento di capannoni industriali con copertura di amianto senza alcuna tutela e detriti di eternit disseminati sull’intera area in attesa di essere smaltiti, nella ex Marzotto, come?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.