22enne di Sala morì sotto i ferri per dimagrire, chiesta archiviazione per 11 medici

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Il pubblico ministero del Tribunale di Nocera Inferiore ha chiesto l’archiviazione per 11 medici indagati, a vario titolo, per omicidio colposo. Sono stati indagati per la morte di una ragazza di Sala Consilina. La 22enne – come scrive il quotidiano “Il Mattino” – nel 2018  decise di sottoporsi a un intervento chirurgico per la riduzione dello stomaco nell’ospedale Fucito di Mercato San Severino, ma perse la vita alcuni giorni dopo. La richiesta di archiviazione da parte del magistrato è la conseguenza della perizia effettuata durante l’esame autoptico dai due medici legali,

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.