Dagli scavi affiorano altri due templi greci, più ricca l’area archeologica di Paesum

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
L’area archeologica di Paestum si arricchisce di altri due templi greci dorici. Sono stati individuati – come riporta il sito web stiletv.it –  nell’ambito della campagna di scavo 2019. I risultati sono stati illustrati, ieri mattina , al Museo nazionale pestano. “Il primo tempio, risalente all’inizio del V secolo a.c. – come ha spiegato il professore  Emanuele Greco, archeologo e presidente della Fondazione Paestum – è sito sul lato ovest delle mura; l’altro, invece, è stato localizzato grazie al rinvenimento dei resti di colonne e triglifi nell’antica cinta muraria”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.