Lascia Codogno per raggiungere l’irpinia: «Io trattato come un criminale»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
Parla Luca, uno dei giovani irpini che ha lasciato la Lombardia, esattamente il comune  di Codogno dove si è sviluppato il primo focolaio del Coronavirus. L’intervista è stata realizzata da bassairpinia.it

Lì, a Codogno, il giovane irpino insegna e venerdì  era tornato nel suo paese in ferie. Da un paio di giorni è sotto il riflettori dei mass media, dei giornali, dei social. Al sito BassaIripinia ha raccontato la sua verità specificando che quando è partito non era a conoscenza dell’ordinanza di non poter lasciare la zona rossa:  «Tornavo a casa per ferie. Solamente sabato è stato poi reso tutto ufficiale quando io ero già a casa»

Il giovane ha raggiunto l’irpinia in auto e specifica di non aver avuto alcun contatto e di non aver effettuato soste durante il viaggio. Poi, una volta nel suo paese ha detto di aver avuto contatti con la madre.

Poi sulle critiche ricevute a mezzo social: «Le cose che mi hanno dato più fastidio? Le informazioni sbagliate che emanano giornali e telegiornali, sostenendo che io sia scappato dalla quarantena e che sono sospetto caso senza neanche avermi fatto un accertamento. Vorrei sottolineare che sono stati messi in quarantena la famiglia della mia ragazza senza che io abbia avuto contatto con loro e che non sono stati chiamati dall’Asl per ricostruire con chi hanno avuto contatti».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. purtroppo quando gente come me,ha commentato a tuo favore sulle principali testate giornalistiche nazionali, dicendo che era probabile che tu non avessi contratto il virus,…..siamo stati tutti censurati,come faranno anche qui… questo la dice lunga su come vengono volontariamente manovrati i giornali italiani….ora bisogna creare allarmismo inutile

  2. Ma fate silenzio pagliacci…altro che criminale,una persona cosi incosciente io la prenderei a bastonate altro che chiacchiere!
    Nessun allarmismo ma bisogna esser accorti e se ti dicono di rimanere in quella regione per sicurezza,tu ci rimani,nn è che te ne vai dove cavolo ti pare!

  3. criminale no ma nu poc strunz si!! ps una volta arrivato perchè non ha chiamato l’ospedale per farsi fare il tampone?

  4. Si può giustificare il comportamento di una persona anziana, semmai con poca cultura e poca informazione, ma uno che insegna e si comporta così..!!

  5. mah..ma avete capito o per lo meno letto nell’articolo che questa persona (sana) è partita il giorno PRIMA che emettessero l’ordinanza di quarantena?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.