Coronavirus: video del trasferimento della paziente da Vallo della Lucania a Napoli

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
E’ stata prelevata dall’Ospedale San Luca di Vallo della Lucania la donna probabilmente affetta da Coronavirus e trasportata al “Cotugno” di Napoli, centro di riferimento campano per le emergenze.

La paziente sarebbe una giovane di 26 anni che nei giorni scorsi ha raggiunto il Cilento partendo dal nord Italia ed sarebbe risultata positiva al tampone del Codiv-19. A scortare l’ambulanza anche la Polizia Stradale di Vallo della Lucania. Si tratta di uno dei due casi enunciati in conferenza stampa dal Governatore Vincenzo De Luca alle 18 di stasera. L’altro caso dovrebbe essere nel casertano.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Ma perché l’hanno fatta ritornare, non poteva stare e alnord, no doveva tornare a rompere il c… a noi.

  2. 23:02 un giorno (FORSE) capirai di essere stato preso in giro sulla pericolosità di questa finta epidemia che uccide solo ultraottantenni malati (strano no?). Forse lo capirai quando ti verrà una qualunque altra malattia infettiva, cosa che non ti auguro ovviamente, ma credo che solo allora voi psicopatici delle malattie capirete: 11 casi (tra malati gravi) in due mesi su più di 60.000.000 di persone (stranieri inclusi), non sono nulla (ovviamente non parlo del punto di vista morale, ma statistico e epidemiologico).
    E vogliamo parlare della buffonata della chiusura di interi paesi come zona-rossa?!?? un virus non si propaga nell’aria per chilometri, ha bisogno di un vettore, e questo virus in particolare si trasmette come tutte le polmoniti con saliva infetta o aria che respiriamo in prossimità di un malato! non si è mai visto un virus che viaggia nel vento nella pianura padana per chilometri…..
    ripigliateviii, o morirete per qualunque altra patologia, mentre vi proteggete da un pericolo inesistente o piu che minimo

  3. Per sborione malefico: … vedi che quanto racconti non è proprio così‼️
    Si delimitano le zone non perché il virus viaggia nell’aria, ma perché il vettore è l”essere umano … quindi, in questi casi va circoscritta la zona dove ci sono stati dei casi e per evitare il contagio continuo … la gente, in tutti casi, è abituata a spostarsi ed allora è giusto bloccare il deambulare libero. D’altronde, lo hai scritto anche tu …!!

  4. curtatone: ti sbagli e parecchio. quello di cui parli è un principio generale, ma la realtà è diversa. per qualunque patologia potremmo applicare il principio di cui parli, ma questo vorrebbe dire il blocco totale della vita! la realtà è diversa e il virus si trasmette a breve distanza, fino a un metro e mezzo, tramite respirazione e/o saliva o contatto diretto. Ora capirai bene che nel mezzo di una strada, senza alcun contatto diretto, non ha senso bloccare tutto, è fuori da qualunque logica, e pure i medici piu catastrofisti lo hanno detto tra le righe..
    A tutto questo aggiungici che questo virus nonè per nulla pericoloso, non ammazza nessuno, DA SOLO, ma è stato solo una concausa in soggetti anziani e gravemente debilitati, i quali sarebbero morti per la normale polmonite o un raffreddore probabilmente.
    Il caso eclatante è la donna che ha partorito essendo già infetta: non solo sta bene lei, ma pure il bambino, neppure è risultato positivo! e stava DENTRO al “soggetto infetto”..
    Un giorno capiremo il perchè di qeusta epidemia mediatica le cui cause sono sicuramente non mediche, ma politiche ed economiche.
    Articolo ANSA 2018: “la polmonite uccide ogni anno in Italia 11000 persone”! polmonite “normale” NON coronavirus, CHIARO??
    Quella zona rossa non ha alcun motivo (sanitario) di esistere, ZERO. Al massimo si potevano annullare tutte le attività pubbliche, chiudere negozi o roba del genere, ma il coprifuoco è una stupidaggine senza alcun senso.
    p,s, apriti un qualunque libro di medicina e capirai quante malattie “possono uccidere”: secondo il tuo “ragionamento” a quel punto dovremmo vivere in isolamento a vita… ragionate prima di parlare

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.