Premier League: Derby Soccer Marketing (di Antonio Sanges)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Nel campionato di Premier League, il derby Chelsea vs Tottenham, svoltosi lo scorso weekend allo stadio StamFord Bridge, ha determinato una vincente strategia di “soccer marketing”.

Dal novembre 1907 ad oggi in Premier League (ex First Division) sono stati giocati tra le squadre della “capitale londinese” ben 1720 derby. (Fonte SportWeek)

L’ideale classifica di “derby vinti”  risulta essere la seguente: Arsenal (1.154 punti), Chelsea (931), Tottenham (914), Westham (604), Park Rangers (248), Charlton (245), Winbledon (191), Fulham (179), Crystal Palace (172), BrentFord (41), Millwall (18), Leyton (7).

Sempre in Premier League bisogna segnalare, che il Burneley, risulta essere un “azienda calcio modello”, che soddisfa, i parametri del fair play finanziario.

La societa’ del Burneley (fondata nel 1882, rappresenta una classica cittadina inglese di 88 mila abitanti, della provincia delle Midlands ), ha disputato il settimo campionato di fila della Premier League, ed al termine della stagione calcistica 2017/18 , ha chiuso il proprio bilancio societario con un “utile di 45 mln di sterline” .

La societa’ “bordeaux” cara al Presidente Garlick,  grazie al palcoscenico della Premier League, esporta  il proprio “brand” a livello mondiale,  con un’ alta punta di notorieta’ nelle Filippine. (Fonte Il Sole 24 Ore).

Attualmente il Burneley (con un monte stipendi di 82 milioni di sterline e ricavi pari a 139 mln di sterline),  ha conquistato il dodicesimo posto nel campionato inglese , e punta a partecipare anche per  la prossima stagione sportiva , alla competizione dell’ Europa League.

La “storia aziendale” del Burneley, trova riscontro nella vincente  stagione del Leicester, societa’ che nel campionato 2015/2016 , ha conquistato il titolo nazionale della Premier League.

In tema di “ricavi aziendali” , Barcellona (840 mln euro), Real Madrid (757,3), Manchester United (711,5), risultano essere le societa’ a livello europeo, ,  con il maggiore “valore della produzione”.

Nell’ideale classifica , a seguire, si collocano: Bayer Monaco (660,1), Paris S. Germain (635,9), Manchester City (610,6), Liverpool (604,7), Tottenham (521,1), Chelsea (513,1), Juventus (459,7), Inter (364,6), Roma (231), Napoli (207,4), Milan (206,3). (Fonte Football Money Deloitte)

Dal punto di vista aziendale, maggiori premi Uefa , ricavi diritti tv, contratti commerciali e sponsorizzazioni , “determinano il divario” in termini di fatturato ,  tra i club europei, e quelli italiani.

Derby londinesi: vince la “storia aziendale del calcio inglese”

Antonio Sanges dottore commercialista

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.