Campania. Scuole aperte e concorso in settimana: sui social è polemica

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
15
Stampa
Non ha senso chiudere le scuole per tre giorni quando i tempi di incubazione del coronavirus sono 14. Occorreva almeno un’altra settimana. E poi non si poteva spostare il concorso regionale che in settimana vede l’arrivo a Napoli di tanti giovani da ogni parte d’Italia, nord compreso?” E’ questo all’unisono il pensiero di numerose mamme e papà che sia sui gruppi whatsapp che facebook esortano in queste ore le istituzioni con a capo il Governatore della Regione Campania Vincenzo de Luca a rivedere la decisione assunta stamane. E il tutto si è amplificato dopo i 13 casi positivi riscontrati in Campania. Quindici giorni non sono una vita, tuonano i genitori. Magari recuperare qualche giorno nella settimana di Pasqua. E ancora: “A che serve la disinfestazione, una volta entrati tutti, il giorno dopo ne occorrebbe un’altra”. Ora è il momento di capire. Una pioggia di commenti si possono leggere in queste ore sulla pagina facebook del Governatore.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

15 COMMENTI

  1. NON si puo’ essere superficiali! E’ preferibile un eccesso di scrupolo che pentircene poi: I CONCORSI VANNO RINVIATI! LE PERSONE NON DEVONO SPOSTARSI IN GIRO PER L’ITALIA altrimenti non ne usciremo più…….

  2. è da irresponsabili non fermare non dovrebbe presentarsi nessuno. Redazione non capisco perché censurate e bastaaaaa altrimenti levate la possibilità di fare commenti e buona notte

  3. Aprite ste scuole sulle che la gente deve lavorare e non è che può stare a casa con i figli all’infinito.. Smettiamola con queste stronzate!!!

  4. La gente è rincoglionita a prescindere..ogni pelo è na trave.. Ma quante volte ve lo devono dire che il rischio è bassissimo e se pure te lo prendi al 99% guarisci. E non rompete più i coglioni con sta amuchina le mascherine. Mangiate munnezza quotidianamente, fumate come i turchi, trombate senza precauzioni e mo il problema fosse il coronavirus… Aprite ste scuole e fate sti concorsi. GENTE INIZIATE A VIVERE!!!

  5. Ma voi che titolo avete per suggerire che scuole devono rimanere chiuse o aperte. Fate il vostro lavoro..non si va avanti con gli eccessi di scrupolo… Ma come ragionate!!!

  6. X quello che mi ha risposto
    E tu come ragioni? Come quegli ottusi che credono si tratta di semplice influenza e anche se non si muore è comunque una rottura prenderselo con tutte le conseguenze del caso. È da incoscienti fare un concorso con una marea di persone lo capisci? Questo prendere sotto gamba la cosa ha portato a quasi mille infetti in Italia. Che si rimanda e si fa più in là questo concorso non è la fine del mondo

  7. Paolo, quello che non ragiona sei solo TU. Un semplicissimo fatto, articolo ANSA del 2018, nulla a che fare col coronavirus, titolava “La polmonite causa 11.000 morti l’anno, prevenirla è possibile” il che vuol dire 31 morti al GIORNO per POLMONITE che nulla ha a che fare con questo coronavirus inesistente, il quale infatto avrebbe ucciso 29 persone in 30 giorni, una al giorno contro le 31 del virus “normale” e “non pericoloso”.
    LO CAPISCI? pare proprio di no, ma spero che almeno ci provi. Mille infetti in italia?? e sono NULLA confrontati agli infetti per influenza e polmonite ogni anno.
    Articolo ANSA di nomembre 2019: “Polmonite, nel 2018 morti 800 mila bambini nel mondo”. Ma ancora stai dire fesserie tu, l’oms l’onu e compagnia bella??? Questi sono fatti, le vostre sono solo isterie da plagio mediatico e da social.
    p.s. i morti, TUTTI, erano già affetti da gravi patologie e pure anziani (fino a 88 anni)..

  8. Il concorso non si può rimandare: a maggio ci sono le elezioni e non di farebbe a tempo a fare propaganda e clientelismo…

  9. Siamo amministrati da tuttologi, incapaci, incoerenti e presuntuosi.
    Basta con favoritismi a figli ed appartenenti alla casta

  10. x sburione malefico
    e tu lo capisci che è una rottura di c… prenderselo per tutte le conseguenze che comporta o no? Lascia perdere le statistiche sulla polmonite e l’influenza normale per cui peraltro c’è il vaccino e per il COVID 19 no, quindi di cosa stai parlando?

  11. Il tuo paragone non regge. I morti per coronavirus, 29, è su un totale di 1000 persone. Quelli morti per polmonite su milioni di italiani colpiti… Fatti un po’ il calcolo sui morti italiani se fossero colpiti da corona in milioni. Ah non dimenticare i posti letto. La polmonite la risolvi anche a casa, il coronavirus necessita di respiratore per i casi gravi…

  12. Paolo e il supergenio 12.32 vi hanno fatto il lavaggio del “cervello” ben bene a quanto pare, continuate così, avete un futuro da zombie ai quali si può dire e fare qualunque cosa, tanto credete a tutto! contenti voi. Poi dopo vi spiego le cretinate che avete scritto ora non ho tempo

  13. Non ti preoccupare de Luca ce ne ricordiamo a maggio nella cabina elettorale del tuo menefreghismo per la salute pubblica. Vai dai tuoi amici navigators a cercarti un lavoro

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.