Salerno: lavori in corso nell’ultimo settore del Crescent

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
22
Stampa
Lavori in corso nel “settore 6” del Crescent come documentato dalle foto di Antonio Capuano e pubblicate sulla pagina facebook ‘Salerno Architettura Attualità’. Si tratta della parte una volta occupata dallo storico hotel Jolly, andato giù proprio per far spazio alla moderna mezzaluna dell’architetto spagnolo.

Nel “settore 6” del Crescent, secondo il progetto originario, nasceranno appartamenti ed uffici e non si esclude una moderna struttura ricettiva fronte-mare.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

22 COMMENTI

  1. Vuttamm’ ‘e mmane, sinnò quacch’ figlio ‘e ‘ndrocchia nun cio fa vede fernuto.

  2. Crescent è il simbolo identificativo di De Luca, ovvero il nulla. Non si capisce un cittadino normale anche in tempi di corona virus perchè dovrebbe consolarsi vedendo questo Crescent, non rappresenta nulla, vale solo per l’imprenditore che grazie a De Luca si è fatto una cosa di soldi…

  3. De Luca forever, siete degli ingrati a non riconoscere i grandi meriti che ha , senza di lui Salerno era destinata a essere una squallida città di provincia cafona e se non era per tutti gli idioti di comitatini che hanno solo perdere tempo nel fare le opere adesso sarebbe una città molto più bella , rosicate rosicate prendetevi malox in quantità

  4. Io credo che sarà una piazza meravigliosa…fronte mare ….che ci invidiera’ tutta Italia.

  5. La mia città cresce anche se con difficoltà.
    La piazza potrà essere simbolo di rinascita e dare speranza a quei giovani che credono ancora alla propria terra.
    Sono anni che lavoro all’estero esalerno mi manca anche se non mi ha dato quel lavoro che desideravo.
    Questa piazza non darà lavoro ma può dare altro e incentivare il turismo creando un piccolo business che potrà risultare importante.
    W Salerno.

  6. … finalmente i padroni degli amici a 4 zampe … avranno un posto dove portare a fare le famose deiezioni … ‼️ Certo, che a Salerno si amano talmente tanto gli amici dell’uomo … che un signore fece fare dalla sua infoiata da materia grigia indurente … un disegno o meglio un taglia/incolla ad un catalano che legittimò il luogo tanto caro alle future generazioni di cani ‼️

  7. I giovani di Salerno, a Salerno, già non ci stanno più, guardatevi in giro. Salerno è in declino, innanzitutto demografico. Il Crescent guardatelo quant’è bell, e rendetevi orgogliosi di non essere una città di provincia, ma una capitale. Mah!!!

  8. A parte il fatto che alcuni stanno aspettando la consegna perchè hanno già acquistato immobili nel Crescent (non tutti sono miserabili morti di fame), è molto importante che tutti i falliti e gli inetti possano passeggiare nel punto più suggestivo della città e osservare l’opera che non sono riusciti a fermare.

  9. Al centro della piazza ci vedrei bene la fortezza delle scienze di mazinga zeta

  10. E questo è tutto merito dell’ONOREVOLE senza onore, alias il tuttologo, alias quello che tutto sa dire ma NIENTE sa fare!
    Riconosciamogli anche questo merito tra tutte le sue battaglie(perse) a favore dei più deboli e bisognosi. Salerno come Monte Carlo? Vi sbagliate, Salerno è meglio anche di Barcellona, basta farsi un giro sul nostro bellissimo e curatissimo Lungomare.
    Grazie l’ONOREVOLE, grazie de luca e grazie sindaco alias mister selfie.
    Ciao , siete impareggiabili!

  11. I pregiudicati del nolano sarnese collegati ai casalesi…, un decennio fa parlarono con forza con i malavitosi di salerno suoi amici e da li nacque il potere dei rainone a salerno…
    case mostruose e indecenti che tra 10 anni faranno piangere chi ha investito!
    tempo al tempo…!!

  12. Chiudiamola una volta per tutte con stò Crescent: può piacere o meno ma alla fine, dopo 18 anni per terminarlo, avremo finalmente un cantiere immenso in meno nel bel mezzo della città, posti auto (vedremo a che prezzo però) ed un’area sul mare riqualificata per tutti i cittadini. Questi sono i fatti.
    Riguardo invece le promesse dei Cafoni, (e v’agg trattat) per le future deiezioni canine dei loro animali (meno bestie di loro sicuramente) nella piazza, spero manterranno la loro promessa…grazie alle decine di telecamere installate, rappresenteranno un introito in più per la pulizia e la manutenzione.

  13. Sarà il simbolo luminoso ed eterno del fallimento di certa gente. Suggerisco di metteteci dei distributori di maalox perché il rosicamento potrebbe essergli fatale.

    x il tizio del cane che inaugura ecc, questa battuta l’hai già fatta molteplici altre volte negli ultimi 2 anni, sei stantio oltre che ovviamente ossessionato dalle cacche di cane (il motivo potrebbe interessare qualche psicologo magari).

  14. La costruzione dei primi 5 settori del Crescent – già definito mostro inguardabile, reo di nefandezze ambientali irrimediabili – aveva a suo tempo dato luogo ad azioni di ogni genere perché ne fosse arrestato l’avanzamento, fino a chiederne addirittura l’abbattimento.
    Ora è ripresa la costruzione del 6° settore e puntualmente sono spuntati i rigurgiti oppositivi. Costoro sono restii a riconoscere che la loro è una posizione di retroguardia e non ammettono che la sostituzione di un’area, da anni fortemente degradata, con un complesso di opere moderne ne ha cambiato decisamente la fisionomia e riqualificato i contenuti. Mi riferisco al Solarium della spiaggia di Santa Teresa, alla Nuova Stazione Marittima, alla Piazza della Libertà in fase di completamento, al Crescent primo lotto e al Crescent secondo lotto in corso di costruzione. Tutte opere, checché se ne dica, volute dal sindaco pro-tempore. Trovo inconcepibile, a meno di motivazioni ancora da svelare con cognizione di causa, che possa esserci chi ancora oggi considera invece preferibile lo status quo ante (le cosiddette chiancarelle) rispetto a quanto è già in parte fruibile in quell’area.
    Piuttosto c’è da recriminare per i ritardi che si sono accumulati a causa di ostinate opposizioni da parte di creava ostacoli di ogni tipo.
    Chi non ricorda come era prima, vada nei pressi del cantiere del 6° settore e osservi l’edificio semidiroccato situato alle spalle dell’ex Cinema Diana e della Casa del Combattente. Rappresenta un residuo della situazione antecedente. Si spera che venga definitivamente abbattuto per creare sia una idonea piazzetta antistante il nuovo edificio sia un decente trait-d’union fra la Via Sandro Pertini e l’inizio del lungomare (tratto interno, dato che per quello esterno fra non molto ci sarà un prolungamento fino a Piazza della Libertà).

  15. Letti i commenti di chi mi ha preceduto, noto che, pur su un campione limitato, a fronte di un 58% di favorevoli ancora esiste il 42% di chi esprime parere contrario.
    Non è un male trattandosi della liceità di esprimere liberamente e responsabilmente la propria opinione. Resta però il fatto che certe espressioni, inutilmente offensive e inappropriate per il contesto, non possono evitare reazioni dello stesso tenore.
    Aggiungerei che chi si rende artefice di certe … bravate con il concorso di ignari quadrupedi dimostra tutta la sua mancanza di senso civico. Non vorrei sbagliarmi ma forse si tratta degli stessi che imbrattano la città, accusano l’Amministrazione che non pulisce adeguatamente le strade e irridono chi iperbolicamente dice che Salerno può diventare una città europea.

  16. Sono stato ieri a Salerno, ci mancavo da una decina di anni. Mi domando come i salernitani abbiano acconsentito a far deturpare uno dei lungomare più belli al modo con quel mostro chiamato Crescent. Che vergogna! Quell’area andava riqualificata ma non certo in quel modo. L’architettura è completamente anacronistica e fuori scala. Inoltre è una ferita dal punto di vista dell’inserimento del paesaggio. una cagata del genere va abbattuta subito, senza se e senza ma, come si è fatto col fuenti.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.