“Fuggiti” da Codogno in Campania, indagine della procura di Avellino

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
L’appello a  vigilare ed indagare – lanciato, nei giorni scorsi, dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, che invitava  a denunciare «gli irresponsabili, che mettono in pericolo se stessi e la comunità, diffondendo la malattia»  – non sarebbe caduto nel vuoto. Sembrerebbe infatti, che la Procura di Avellino – come scrive il quotidiano “Il Mattino” – abbia aperto un fascicolo  di indagine, ipotizzando il reato di epidemia. Al momento non c’è alcun indagato, ma i giudici – con l’ausilio dei carabinieri – stanno facendo accurati accertamenti su tutti gli spostamenti di cittadini, in «fuga» da Codogno e altre zone del focolaio, e rientrati in Campania.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.