Raddoppio Salernitana sul Venezia con Karo: 2-0. Micai para un penalty

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Andreas Karo con un colpo di testa da centravanti puro sigla il suo primo gol in Italia e con la maglia della Salernitana al 69esimo del secondo tempo sfruttando al meglio un cross al bacio di Alessio Cerci. Granata avanti 2-0 sul Venezia dopo aver rischiato di subire il pareggio con un calcio di rigore battuto da Longo e parato da un super Micai che ha tenuto la squadra in vantaggio.

Il turno infrasettimanale di B tra Salernitana e Venezia si gioca dinanzi a pochi intimi 5500 spettatori. La giornata feriale, la temperatura freddina, la sconfitta di Frosinone e l’emergenza coronavirus tengono lontani gran parte della tifoseria con i veneziani costretti a disertare proprio per le restrizioni dovute al Covid-19.

Intano stasera novità all’Arechi. Emanuele Cicerelli torna titolare dopo l’infortunio subito due settimane fa a Verona. E questa è senza dubbio una buona notizia per la Salernitana che, già orfana di Lombardi, recupera un calciatore prezioso per il gioco sugli esterni. Uno dei pochi elementi in grado di saltare l’uomo e quindi di fare la differenza. A beneficiare dei suoi cross, però, non ci sarà Djuric, fermato ancora dal problema al piede. L’ariete bosniaco spera di recuperare per la successiva gara a Perugia.

Per quella di stasera col Venezia all’Arechi la presenza di Cicerelli non è l’unica novità rispetto all’undici sconfitto 1-0 sabato a Frosinone. Al centro della difesa Migliorini lascia il posto a Billong mentre Karo fa respirare ad Aya tornando a destra.

In avanti tocca finalmente a Cerci dare fantasia ed estro all’attacco campano affiancato da Gondo. Con il ritorno a destra di Cicerelli, Kiyine si sposta a sinistra e Lopez scivola in panchina. In mezzo al campo invariato il terzetto composto da Akpa AkproDziczek e Maistro con Capezzi che potrà essere utile nel corso della partita. Di Tacchio è ancora indisponibile. Davanti a Micai giocheranno dunque KaroBillong e Jaroszynski.

Lagunari con Pomini tra i pali, Fiordaliso, Riccardi, Casale, Lollo in difesa, mediana a tre con Maleh, Fiordilino e Vacca. Aramu dietro a Longo e Monachello. Panchina per gli ex Molinaro e Firenze. Arbitra Maggioni di Lecco.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Godoooo!!!dove sono i complottisti galleggianti allenatori salernitani gran intenditori di calcio??? Un saluto ai vari Sintesi , Diserzione, peto, l amico di Vicenza , il tuttologo Formisano , gli anonimo, ecc, …ecc…rosicate rosicate. … rosicate… farmacia di turno aperta sul corso!!!!

  2. Kinye karo!!! E sono 6 all’ Arechi!!? Un saluto a quei gran tirapiedi granata 59 e stufo e incazz….ma cerci non era finito???? Kinye non si doveva sedere un po’ in panchina??? Ma ventura non era scarso!!!Gran esperti di Calcio a Salerno!!!!p.s. un saluto ai diserziononisti continuate a stare a casa!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.