Da Milano a Pastena senza controlli, studente denuncia: “Quarantena? Solo se vuoi”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
17
Stampa
Si aspettava, dopo il rientro da Milano a Salerno, la scorsa settimana, in piena emergenza coronavirus, di essere sottoposto. chissà a quanti controlli e misure precauzionali. Invece un ventitreenne originario del quartiere Pastena, attualmente laureando magistrale al Politecnico di Milano, denuncia di essere rimasto sorpreso dalla totale assenza di un protocollo di profilassi. Nessun controllo – come scrive il quotidiano “Le Cronache” –  della temperatura corporea, né a Linate né a Capodichino.  E poi un rimpallo di responsabilità e di telefonate tra enti e uffici diversi, dal centro malattie infettive di Nocera alle strutture sanitarie della sua zona, Pastena.«Quando sono atterrato in Campania ho subito telefonato al numero verde regionale. Mi è stata suggerito di allertare l’Asl, oltre a una semplice quarantena volontaria. Dalla serie, se vuoi, fai tu, altrimenti non preoccuparti».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

17 COMMENTI

  1. Milano non è zona rossa quindi nessuna restrizione e nessuna quarantena. Ignoranza regna sovrana. Mi meraviglia la redazione che contribuisce alla infodemia.

  2. Domani scende in treno un amico dalla piena zona rossa, passerà il week end a Fisciano, fate attenzione

  3. Diamo le notizie giuste.
    Tornare da Milano non significa niente.
    Se non si ha alcun sintomo non è obbligatorio il tampone perchè se cosi fosse significherebbe essere alla frutta.
    Se poi uno coscienziosamente si vuole mettere in autoisolamento è un’altra cosa

  4. Questo bisogna far presente , bravissimo . Adesso come funziona . Chi scappa è penalmente punito , chi nn controlla ???

  5. Abbiamo vissuto la stessa cosa.Solo che siamo stati rimbalzati da call center fino alla guardia medica di sabato alle 20 che pretendeva che chiamassi il medico di base o richiamassi i numeri,in preda al panico siamo andati la domenica ma nenanche un antibiotico ci hanno prescritto.Sono capre!non sono pronti per emergenze simili.Non sanno cosa fare.Adesso stiamo bene ma ciamm vista NERA!

  6. Le solite stronzate per alimentare ancor di più questo clima di psicosi generale. . Caro il mio studente ci vuole buon senso da parte di chi come te viene da quelle zone, devi essere tu ad informare che vieni da quelle zone. Siamo in emergenza non credo si possano fare controlli per decine di migliaia di persone che si spostano sul territorio. Quindi credo sinceramente che la colpa sia solo tua.

  7. A me… mi pare ‘na strunzata, ma come fate a dare queste notizie, siete voi corresponsabili ti comportamenti scorretti, dalla Lombardia non c’è nessun obbligo se si è asintomatici, lo volete capire che zona rossa e zona gialla sono due cose diverse?, e mi pare pure una stupidaggine che il numero verde abbia comunicato a questo ragazzo di allertare la ASL. Ho chiamato il 1500 alle 8,00 di ieri, 4 marzo e mi hanno confermato che per chi proviene dalla Lombardia, se asintomatico non deve fare niente di particolare.

  8. I tamponi non sono illimitati,per cui solo se si proviene dalle zone sopracitate e si percepiscono i primi sintomi ci si mette in auto quarantena e si chiama il medico di base,questi sono i protocolli

  9. lo avete voluto voi, dalla mattina alla sera ad intronarvi su internet, a pendere dalle labbra di questi delinquenti che infettano l’etere con campagne diffamanti su tutto e tutti, folle di ignorantoni che discettano sul mondo creato, proprio come davanti al bar, sul bus, o nella sala d’aspetto del medico, speculatori della notizia (falsa) , capaci di crearlo il fake, pur di strappare clik di pubblicità….e voi – popolino SOMARO- continuate imperterriti , a farvi del male da soli, a godere di questa livella in basso, godete di presunti scandali, di pestilenze e carestie, fate i saputelli perchè leggete su internet miliardi di cagate, e pensate di saperne di più di chi studia e lavora tutto il santo giorno, solo perchè “l’ha detto la telivisione”, dovete crepare voi , i social e le televisioni … perchè voi, popolino somaro, solo cosi godete, perchè peggio stiamo e meglio godete: di polmonite sono morte in Italia nell’inverno 2017/18 14mila persone secondo l’Istat, (l’istat , non secondo la cameriera della zia della nonna della signora affianco….), e non c’è stato un allarme, un “giornalaio” a parlarne : questo dimostra che gli italiani medi ( e anche mignoli) sono solo somari, presuntuosi, E B E T I !

  10. Grandi salernitani incivili. Ad un ingresso del Presidio Ruggi davanti ad ogni porta degli ambulatori c’era un distributore spray di Amuchina. La mattina dopo tutti i flaconi erano stati rubati! C’è chi merita non uno ma mille virus mortali.

  11. Il ragazzo aveva bisogno di un pò di visibilità, fregandosene che le sue disinformate dichiarazioni potessero essere dannose.
    Ma bisogna essere protagonisti…chest’è.

  12. x giornalismo d’accatto. – Il problema non è il numero dei decessi ma la forte probabilità che il Covid19 determini necessità di assistenza intensiva contemporaneamente ad un numero di pazienti che le Terapie Intensive non possono assicurare. Chiaro? Chi sceglierà chi andrà ricoverato in Rianimazione e chi resta a morire a casa? I nostri governanti, mentre riducevano i posti letto e i posti per le Specializzazioni mediche, stanziavano soldi per i cosiddetti migranti. FATEVI CURARE DAI NERINI

  13. x 15.46 a cagare si va regolarmente tutti i giorni…ma tu meglio di tutti col mamnba nero che ti stimola! Cretino cosa dici quando sarai fuori dalle cure oltre che fuori di testa?

  14. può correlare le spese sanitarie e il bisogno di posti letto con la gente che muore di fame e chiede aiuto: sei un miserabile fascista, un puzzolente dentro, una chiavica di essere umano. Sciacalli, questo eravate negli anni 10-20, questo siete oggi. Sciacalli, zuzzus, spuorc.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.