Covid, Regione Campania inasprisce misure: stop discoteche

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
– Stop fino al 15 marzo in Campania per le discoteche ed i luoghi di ritrovo dove non sia possibile garantire la distanza interpersonale di un metro con il solo servizio verso i posti a sedere. Lo stabilisce una ordinanza firmata poco fa dal presidente della Regione Vincenzo De Luca, nell’ambito delle misure di contenimento del coronavirus.
(ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. I concorsi elettorali della Regione Campania invece continuano imperterriti ed irresponsabilmente.

  2. I concorsi elettorali della Regione Campania invece continuano imperterriti in modo irresponsabile.

  3. I concorsi si svolgono con la prevista distanza regolamentare di un metro tra una persona e l’altra.

    Se le discoteche garantiscono lo stesso stiano pure aperte.

    Prendetevi un maloox, che l’acidità di stomaco vi fa male quanto il coronavirus.

  4. Ahahahah… migliaia di persone ad 1 metro l’una dall’altra in un unico locale? Che si accalcano per il riconoscimento? Che affollano gli stessi mezzi pubblici per arrivare alla sede degli esami? Se io dico boiate, tu dici str…te.
    Comunque su una sola cosa hai ragione: certamente devo prendere il Maloox per sopportare tali irresponsabilità!!!

  5. Per e vai
    Ma qual’è il tuo problema visto che sei tanto interessato,forse le elezioni regionali? Ma stai tranquillo come lo e il governatore della Campania perché DE Luca sa bene che dall’altro schieramento (che poi sarebbe il tuo) c’è il nulla assoluto. Stai tranquillo e non prendere il mallox o il gaviscon perché sarebbe inutile nel tuo caso.

  6. No, il mio problema è la salute pubblica, mia ma anche tua, piegata dall’irresponsabilità per fini difficilmente motivabili, se non per persone come te, che o hanno interessi personali oppure sono così obnubilati dagli slogan e della televisione da non comprendere l’irrazionalità di tali scelte scellerate. Poi il popolo è sovrano, ma il discorso elettorale non mi appartiene, poiché ho la libertà (e capacità) di scegliere, valutare e criticare (a differenza di altri…), poiché non ho interessi di cordata, ma mi informo, leggo e valuto: non sento una sola campana.

  7. Caro Enzo, vorrei aggiungere un’ulteriore considerazione: sei così schierato a difesa degli interessi, tuoi e del tuo schieramento, che non comprendi l’altrui esigenza a ragionare con la propria resta e non concedi ai non “tifosi” il diritto di critica. In tal modo ritieni che chi non ragiona come la claque della quale fai parte, appartiene all’altro schieramento: ebbene, ti sbagli ancora una volta, probabilmente abbiamo votato dalla stessa parte e può darsi che voteremo ancora dalla stessa parte, soltanto che tu voterai per fede senza beneficio di critica, io valuterò le alternative e, se necessario, considerato l’attuale quadro, potrei turarmi il naso e votare ancora assieme a te, ma mi riservo il diritto di valutazione e di critica.

  8. Sono andato al concorso in auto, ci hanno chiesto di metterci a distanza l’uno dall’altro (3 posti) in quanto la sala non era per nulla piena. La cosa si è svolta senza alcun intoppo.

    Bello come cercano di dipingere la cosa diversa da come è stata, uno penserebbe che hanno interesse a fare polverone ma sarò io a pensare male…

    Ma a nessuno interessa che quei concorsi sono una speranza per un sacco di gente?

  9. Per il concorrente delle 16.16. Vorrei precisare che nessuno sia per annullare i concorsi, che rappresentano, come dici tu, un’opportunità ed una speranza per giovani e meno giovani. Si tratta di essere responsabili e spostarli di 3-4 mesi, quando sarà finita questa epidemia. Da quanto leggo le cose si sono svolte senza assembramenti perché le persone non si stanno presentando alle prove, dando, loro sì, esempio di responsabilità, tenendo più alla salute, propria e dei propri cari, che alla speranza. Infatti penso che basti lo starnuto di un partecipante infetto per diffondere muco e virus nebulizzati a ben oltre il metro di distanza previsto. Mi chiedo se un concorso così possa avere valore o essere annullato dal ricorso di chiunque sia stato impossibilitato a partecipare per motivi legati al COVID19. Mi sembrano considerazioni esclusivamente responsabili e non sciacallaggio come ritieni tu in modo secondo me poco obiettivo. Auguri per il concorso e,soprattutto, per la salute, che potresti aver messo a rischio.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.