Precisazione Unità di Crisi: “Campania non è in zona gialla”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
In merito a notizie del tutto prive di fondamento secondo cui la Campania sarebbe stata inserita in una “zona gialla” nazionale, o addirittura alcuni Comuni sarebbero da oggi considerati “zona rossa”, la Regione in una nota precisa che non esiste per la nostra regione alcuna suddivisione territoriale di questo tipo né nei decreti nazionali né all’interno di protocolli.
L’Unità di Crisi della Regione aggiunge che:  “In merito a notizie prive di fondamento in cui si titola affermando chiusure di pronto soccorso, si precisa che tutte le attività emergenziali, in tutti i presidi della regione, sono pienamente attive. Come è già accaduto nei giorni scorsi, a fronte di incauto attraversamento di zone comuni di accesso ai pronto soccorso da parte di pazienti o operatori sanitari, per sicurezza e prevenzione, seguendo i protocolli, viene effettuata la sanificazione straordinaria degli ambienti, dei beni mobili nonché delle apparecchiature in conformità alle indicazioni del Ministero della Salute.

Coronavirus, aggiornamento numero dei positivi

L’Unità di Crisi della Protezione civile della Regione Campania comunica che nella mattinata di oggi sono stati esaminati in laboratorio, presso il centro di riferimento dell’ospedale Cotugno, 47 tamponi. Sette di questi sono risultati positivi. Come per tutti gli altri, si attende la conferma ufficiale da parte dell’Istituto Superiore di Sanità.
Totale positivi: 57 di cui uno guarito.
Motoraduno Penisola Sorrentina
Il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, con propria ordinanza, ha sospeso l’evento “Furbinentreffen 2020”, motoraduno internazionale in programma sul territorio della Penisola Sorrentina in programma dal 6 all’8 marzo. L’ordinanza è stata notificata ai sindaci dei Comuni della Penisola Sorrentina e alle forze dell’ordine per gli adempimenti di competenza e trasmessa al Prefetto di Napoli.
Misure di prevenzione
Si ricorda che nell’ambito delle misure di contenimento di possibili contagi, i sindaci sono stati invitati a regolare gli orari degli uffici aperti al pubblico e a sollecitare in particolare nei settori tecnici le comunicazioni in via telematica.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Lo dice il titolo stesso, nessun focolaio nessuna zona niente di niente. Questi si mettono paura pure se sbatti il piede a terra. Specialmente i vecchi sono terrorizzati.

  2. 16:24, bravissimo, sottoscrivo! di fatto se vai vedendo oltre i titoloni non ci sta quasi mai qualcosa di serio, solo “paura” “psicosi” “possibile contagio” “forse” etc.. ma poi si legge in ultima pagina che era … negativo. Terroristi. cercatevi i dati istat sulla morte per polmonite ogni anno. migliaia di casi.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.