“Indignata per la fuga dal Nord”: denuncia di salernitana residente a Milano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa
Ha scelto, responsabilmente, di restare a Milano, e ha stigmatizzato il comportamento di molti immigrati dal Sud. La salernitana Paola Bisogno – come riporta il sito web salernotoday.it – è rimasta “indignata” per la fuga dalla Lombardia, che si è scatenata già da sabato scorso, quando il governo ha deciso di estendere la “zona rossa” all’intera Lombardia e ad altre 14 province prevalentemente del Nord Italia. “Tutti noi immigrati dal sud abbiamo famiglia, amici e affetti altrove, ma proprio perché siamo persone coscienziose e responsabili sappiamo che bisogna restare in Lombardia. Spero che le varie regioni – ha auspicato la ragazza – prendano provvedimenti e che gli facciano passare le vacanze in isolamento, come è giusto che sia”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. Sulla mancanza di senso di responsabilità sono d’accordo con lei, basta guardare anche zone della movida del nord stracolme sabato scorso sera. La fuga precipitosa purtroppo è stata causata dai dilettanti che sono al governo…Il problema e’ che se un povero Cristo del sud ha residenza ad esempio a Battipaglia ed è costretto a lavorare a Milano, a vivere in una stanza, ma ha residenza, famiglia ecc al Sud…permetti che dopo un’ordinanza improvvisa da legge marziale pensi a tornare dai suoi cari…permetti che possa aver avuto paura?
    Bisognava modulare gli spostamenti, le direttive…questo andava fatto. Ovviamente speriamo a mente più fredda un maggiore senso di responsabilità da parte di tutti.
    Il caos è stato creato da chi non ha preso e imposto decisioni al momento giusto

  2. Molti sono studenti lontano da casa o persone sole……in puglia sono arrivati e si sono autoregistrate ben 9000 persone !!! se non lavori, non studi e non hai i soldi per il medico, forse preferisci tornare a casa..
    per cui giudicare da fuori non e`poi cosi semplice…nulla toglie che in questo momento ognino debba fare la sua parte, stare a casa , seguire le regole ecc ecc…..pero`non e`condivisibile la ferocia di tanti verso queste persone..anzi fa solo peggiorare e alzare la tensione…..in un momento in cui servirebbe solo stare a casa ! stop

  3. Caro libero per lei è “legge maziale” cercare di contenere un virus (che si vede solo al microscopio da occhi esperti) evitando di contagiare familiari (madre e padre, figli, moglie, amici) semmai anziani che in caso di contagio rischiano la morte per cosa per irresponsabilità e menefreghismo di non vivere in una stanza per 15 o max 30gg (però non è un carcere può uscire farsi le sue belle passeggiate, telefonare ecc….)Punto 2 il governo non è dilettante hanno, come da prassi informato la Regione Lombardia la quale, di stampo Leghista (molto esperta) ha visto bene di divulgare la bozza del decreto alla stampa nazionale ed Estera (CNN – si vada a leggere la CNN cosa ha scritto indicando anche la fonte). Se lei è così bravo ed ESPERTO si proponga come consigliere alla Protezione Civile. Poi lei conclude “Il caos è stato creato da chi non ha preso e imposto decisioni al momento giusto” ecco mi fermo a due parole “preso” ed “imposto” non le sembre di entrare nel suo stesso controsenso di “adottare leggi Marziali”!! Osservi le direttive fa meglio

  4. Sinceramente io non lo permetto, è una questione di responsabilità Verso se stessi e gli altri. È stato scandaloso vedere quelle persone scappare e scappare dove??? Dai parenti? Dai nonni? Mettendo a rischio anche la loro salute! Non erano in Burundi, ma in Lombardia, dove hanno certamente strutture migliori del sud e sarebbero stati più sicuri!
    Tanto rispetto per chi è rimasto nelle zone rosse rispettando prima dell ‘ordinanza, gli altri cittadini con un o po’ di senso civico.

  5. Vero quanto dice lei, Libero, come soprattutto vero è che occorre “maggiore senso di responsabilità da parte di tutti”, anche questo altrettanto detto già da lei. Lo Stato siamo Noi, non chi ci governa. Non occorre maggiore responsabilità, ma dirigerci, singolarmente, verso la RESPONSABILITÀ ASSOLUTA, fondata su una cultura ed educazione ancestrale. Nessun perbenismo, ma spontaneo rispetto. Finché accolleremo le responsabilità a terzi, Stato incluso, non andremo da nessuna parte. Paola Bisogno non ha fatto “nulla di speciale”. Smettiamola di premiare chi si comporta “normalmente”

  6. La fuga precipitosa di sabato scorso non è stata che l’ennesima manifestazione di viltà, egoismo, irresponsabilità e mancanza di senso civico del popolo italiano e meridionale in particolare. Si tratta delle tare millenarie alla base delle peggiori sciagure che hanno afflitto nella storia questo popolo. Speriamo di non doverla pagare troppo cara.

  7. Buongiorno, io sono un salernitano che e rimasto al nord, risiedo un un Hotel di cui non faccio il nome ma fa parte di una grande catena…. ero venuto per un colloquio di lavoro la settimana scorsa, ora non avendo le possibilità economiche per pagarmi l’hotel x tutto questo tempo, chi si farà carico di queste spese il governo? …..

  8. Anche io vivo in lombardia a pochi km dalla ex zona rossa di Codogno, capisco i commenti di tutti, ma dobbiamo tutti pensare di limitare la diffusione di questo virus (altamente contagioso), quello che non capisco nel commento di anonimo è il quando scrive “se non lavori e non studi” e quindi cosa fai a Milano città notoriamente non economica?.
    Comunque non siamo in guerra, 20 giorni passano, non capisco la frenesia di tornare a casa rischiando la salute sopratutto degli anziani.

  9. Noi meridionali crediamo sempre di essere i più furbi di tutti, ma stavolta abbiamo fatto la figura, dinanzi a tutto il mondo, del solito “schettino” di turno che per codardia fugge per primo senza pensare a vecchi, donne e bambini che nel caso sono rappresentati dai propri cari raggiunti dopo la fuga

  10. Caro salernitano, nel rispetto della sua opinione, le faccio presente che il nostro paese è il 2^focolaio al mondo per contagi, morti, ecc…quindi c’è poco da stare allegri o stare a complimentarsi per la gestione dell’emergenza. La situazione attuale è figlia della superficialità delle settimane precedenti e mi consenta del dilettantismo e dell’incopetenza della classe politica (tutti) italiana incapace di prendere decisioni (al momento giusto). La medicina è innanzitutto biologia…altro che numeri e statistiche fasulle…Io comprendo la paura di chi è rientrato al sud…e i rientri ci sono almeno dal 18 febbraio…è un rischio certo…appelliamoci al loro senso di responsabilità. Poi se vogliamo parlare di rischi, cazzate sono state fatte nelle scorse settimane! O crederà alla storiella del tedesco che rientra dalla Cina e mangia una pizza nel lodigiano?? Rispetto la sua appartenenza politica…ma tra di maio, la confusa azzolina, speranza(!) (è solo un’influenza! ricorda?), un ministro degli interni impalpabile che DIO ce la mandi buona.
    Colpa di Salvini e saluti alle sardine.

  11. Forse non ha idea di quanti cinesi dalla Cina erano presenti a Milano durante la fashion week e quanti ragazzi ma non solo hanno affollato le zone della movida nordica anche in quest’ultimo weekend!!! E le palestre? Chi è partito per i laghi e la neve?? Non massacriamo come sempre solo i meridionali…
    Terrone da Milano in smart working

  12. per il primo che mi ha srisposto certo siamo i primi in Europa una nazione molto piccola; perchè i cinesi sono venuti solo in italia mentre sono state escluse Francia Germania tra le più ambite mete. L’Italia è stata l’unica ad essere trasparente rispetto alle altre. Se la francia e la Germania sono immune dal virus guarda un pò la partita PSG- BORUSSIA DORTMUND si gioca a porte chiuse? non faccaimo entrare il virus. Qui non si tratta di credo politico anche se in alcune cosa può essere importante ma se riuscite ad ascoltare bene le notizie il governo si S’ SEMPRE MOSSO NEL RISPETTO DI QUANTO DETTAVA E DETTA L’ORGANIZZAZIONE DELLA SANITA’ tant’è che la OMS si è complimentata per come il governo italiano ha affrontato e sta affrontando la situazione. In america fare un tampone costa 3500 euro non lo fanno gratis, in Germania come in Francie li fanno solo a chi si sente i sintomi ma non verificano i suoi contatti passati. Basta informarsi e leggere notizie vere e non fake. Poi non ho massacrato i meridionali sono anch’io un meridionale (non terrone perchè non mi offendo da solo) ho semplicemente detto che non avrebbero dovuto rientrare essere responsabili poi di deficienti ce ne sono tanti in tutto il mondo come i due stupidi di Codogno che sono andati in trentino o i milanesi o i piemontesi che hanno affollato le località turistiche

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.