Coronavirus, Conte: “Chiusi in Italia tutti i negozi tranne alimentari e farmacie”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Il governo annuncia una stretta nel contrasto al coronavirus. Il premier, Giuseppe Conte, parla in diretta Facebook – alle 21.45 – in un discorso dai tratti anche drammatici. “Grazie agli italiani che compiono sacrifici. Stiamo dando prova di essere una grande nazione”, comincia. Poi elenca le nuove misure, premettendo: “Al primo posto c’è la salute degli italiani”. Quindi spiega: “Saranno chiusi tutti i negozi tranne quelli per i beni di prima necessità, come farmacie e alimentari. Resta consentita la consegna a domicilio”.

Sono sospese dunque le attività di bar, pub, ristoranti (per tutto il giorno e non solo dopo le 18). Chiudono parrucchieri, centri estetici e servizi di mensa. Mentre saranno aperte edicole e tabacchi, e lavoreranno anche idraulici, meccanici e benzinai.

Le industrie resteranno aperte ma con “misure di sicurezza”, cioè purché garantiscano iniziative per evitare il contagio. Chiusi invece i reparti aziendali “non indispensabili” per la produzione. Si incentiva anche la regolazione di turni di lavoro e le ferie anticipate.

“Saranno garantiti – spiega Conte – i trasporti, le attività agricole, i servizi bancari, assicurativi e postali”. Il premier annuncia anche la nomina di un commissario per le terapie intensive con “ampi poteri”: Domenico Arcuri, l’uomo attualmente alla guida di Invitalia. Il discorso si conclude con un messaggio-appello: “Restiamo distanti oggi per abbracciarci domani”.

Reazioni positive dalle opposizioni, a partire da Matteo Salvini (“Da italiano sono soddisfatto, il governo ha ascoltato il grido di aiuto di medici, infermieri, lavoratori, imprenditori, sindaci e governatori) e Giorgia Meloni (“Recepite le nostre proposte”). Si dice soddisfatto anche Antonio Tajani di Forza Italia.

Prima dell’intervento in diretta di Conte aveva parlato anche il numero due del Pd, Andrea Orlando: “Il governo assumerà tutte le ulteriori misure necessarie a fronteggiare il contagio sulla base delle indicazioni degli organi tecnico-scientifici e del confronto con le regioni. Come abbiamo sempre ripetuto in queste ore noi le sosterremo con determinazione”. E Matteo Renzi, leader di Italia Viva: “Bene la stretta, ora pensiamo alla liquidità per famiglie e imprese”.

Il governo ha trovato una sintesi dopo una giornata di riunioni. Una giornata contrassegnata dal pressing di molte regioni, a partire dalla Lombardia e dal governatore Attilio Fontana, all’insegna dell’appello: “Chiudete tutto”. Perplessità erano invece arrivate da Confindustria.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. lo sforamento chiesto dal governo italiano è insufficiente per far ripartire l’economia dopo la fase acuta della malattia. Necessita che l’europa acquisti almeno 50 miliardi di titoli degli stati più colpiti dal virus e che immetta ( proporzionalmente) almeno 500 miliardi di liquidità.
    non possiamo solo proteggere le banche, bisogna proteggere le aziende, specialmente quelle medio/piccole.
    dovrà un provvedimento incredibile, anche per dimostrare a tutto il mondo economico che l’europa c’è e al momento opportuno è in grado di prendere provvedimenti straordinari per salvaguardare i propri stati.

  2. Non mi sembra siano stati chiusi tutti i negozi, anzi…
    Domani spero faranno un altro decreto più restrittivo.

  3. Paolo, pas etc sono tra i tanti nullafacenti magari pensionati (spero per loro) che non hanno capito ancora nulla di questa storia, non ha alcun senso bloccare uno stato intero come l’italia pure la notte, nessuno. Pure i medici lo hanno detto .. ma è chiaro che ci sono ordini superiori in tal senso. I dati confermano quello che dico, ma paolo non ci arriva e continua a spargere panico e dittatura. Intanto i carcerati escono dalle prigioni per indulto dopo protesta, e i cittadini sani, perbene, vengono incarcerati in casa senza nessun motivo. I casi? non esistono di fatto: ditemi voi chi e quanti di voi hanno visto personalmente un malato! o un amico di un malato! o un conoscente di un malato! per non parlare di un morto… Un’epidemia senza che nessuno abbia visto un malato tantomeno un morto.. Come i dati dimostrano bene, 800 casi ad oggi sono una frazione dei morti per polmonite, e questa è la stagione peggiore, da sempre.. cervelli all’ammasso che abboccano a tutto senza il minimo spirito critico. Tenetevi i carri armati e tra poco l’obbligo di vaccinazione per tutti adulti compresi, vaccini non testati, come da ultime notizie! infatti hanno “in emergenza” (ovvio) aperto alla possibilità di vendere i vaccini senza i controlli di 18 mesi, per legge! senza sperimentazione! evvaiii i fessi saranno contenti, Paolo in primis correrà a farsi fare tutti i 32 vaccini che stanno in uscita! posso fornire links ufficiali se volete, per ogni cosa che ho detto.

    p.s. se voi volete stare sicuri, perchè non VI CHIUDETE VOI che avete questa paura in casa e non uscite neppure dal balcone per sei mesi??!???!!? chi ve lo impedisce??? sareste sicuri voi e liberi gli altri, no?? semplicemente, e senza polemica, nel rispetto delle libertà di tutti.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.