Da Terna investimenti in Campania per 792 milioni di euro in cinque anni

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
In collaborazione con Adnkronos. Ammontano a 792 milioni di euro gli investimenti che Terna sosterrà in Campania nei prossimi 5 anni, per lo sviluppo e l’ammodernamento della rete elettrica nella regione. È quanto emerge dal “Piano strategico 2020-2024”.

“Il Piano strategico di Terna per i prossimi cinque anni prevede in Campania investimenti per 792 milioni di euro per lo sviluppo e il rinnovo delle infrastrutture elettriche e conferma l’importanza del territorio nella strategia della società”, ha spiegato l’amministratore delegato e direttore generale di Terna, Luigi Ferraris, che ha aggiunto: “Proseguiremo nel percorso di dialogo con le comunità locali avviando iniziative di progettazione partecipata con l’obiettivo di coniugare innovazione e sviluppo sostenibile della rete elettrica. Questo consentirà, in un sistema energetico sempre più complesso e articolato, di accompagnare la transizione energetica in atto e rendere la rete elettrica regionale più sicura ed efficiente”.

Tra i principali interventi previsti c’è la realizzazione del Tyrrhenian Link, l’interconnessione che consentirà di accrescere la capacità di scambio elettrico tra continente, Sicilia e Sardegna, favorendo la piena integrazione tra le diverse zone con importanti benefici in termini di efficienza; ma anche l’ammodernamento della rete elettrica di Napoli e il riassetto della rete elettrica della penisola Sorrentina con il completamento delle stazioni di Sorrento e Scafati e delle direttrici Sorrento-Vico Equense-Agerola-Lettere e Solofra-Mercato S. Sanverino-Baronissi.

A questi interventi si aggiunge la realizzazione dell’elettrodotto a 380kV Deliceto-Bisaccia e la realizzazione della nuova stazione elettrica di Ariano Irpino, per nuove connessioni di impianti di produzione da fonte rinnovabile. Dell’investimento complessivo, inoltre, circa 150 milioni saranno destinati a interventi di rinnovo e manutenzione degli asset esistenti.

Positive le ricadute occupazionali, con il coinvolgimento di circa 200 imprese, 100 tra professionisti e studi e 850 fra operai e tecnici.

Terna, con 274 persone quotidianamente impegnate nello sviluppo e nella manutenzione della rete elettrica regionale, gestisce in Campania 3.447 km di linee elettriche in alta e altissima tensione e 60 stazioni elettriche

Nella foto Luigi Ferraris, amministratore delegato e direttore generale di Terna

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.