Turisti salentini in camper per la Costiera, bloccati e denunciati dai carabinieri

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Ieri i carabinieri della compagnia di Amalfi, nell’ambito dei controlli più specifici per l’osservanza delle misure restrittive imposte per contrastare la diffusione del Covid-19 hanno effettuato numerosi controlli alla viabilità. Tra i tanti, hanno individuato e bloccato – come riporta il sito web ilvescovado.it – un camper proveniente dal Salento. A bordo c’era una coppia di turisti che, nonostante la preoccupante diffusione del virus in tutta Italia, ha deciso di viaggiare comunque, mettendo a rischio la loro incolumità e quella dei cittadini della Costiera. A nulla sono valse le banali giustificazioni a cui si sono appellati gli sprovveduti: per loro è scattata la denuncia per inosservanza di un provvedimento dell’Autorità.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Quando i media inculcano i “concetti” alla politica. Dico ai giornalisti di tartassare le TV con l’aumento delle assunzioni. Magari conte ci farà un decreto.

  2. Un attimo.Se quella persona si e’ trovata qui con il decreto attuato quale colpa avrebbe?Come avrebbe potuto materialmente ottemperare al decreto se erano in camper?Il Camper per loro E’una proiezione di una Casa.E’errato ragionare cosi’.Andavano scortati in una zona dove poter sostare per 20 giorni fino al 3 aprile.E’lo stesso discorso che ho provato a far capire nella sezione espressa dell’Ordinario.Il paradosso e’che chi vive in macchina oggi va in un processo penale e questo modello e’un modello di Stato Totalitario.La norma si interpreta altrimenti e’l’occasione per lanciare una Belva contro persone che esprimono condotte che nn sno sanzionabili ma colpevoli di uno stato di bisogno.Nel Camper si vive.Devono rimanere lì dentro in cerca di una zona di sosta.L’interpretazione formale fa parte degli Stati Totalitari e dei Regimi.Per me e’errato è ovviamente almeno per me avra’conseguenze quando votero’alle prossime elezioni.Deboli con i Potenti e i Ricchi e Implacabili con i Poveri e i fragili.Questo e’lo Stato che non mi piace.Vorrei capire perche’il Camper nn E’una proiezione di un Immobile.Le norme penali in bianco sno state salvate ma c’e’un enorme dibattito sulla xostituzionalita’o meno di certe applicazioni.La condotta andrebbe interpretata a seconda del rischio reale non del dato formale portato all’eccesso.Il Camper e’la Casa per quelle persone e fin quando nn escono dalla Casa Viaggiante la mera condotta diventa un pretesto e un precedente molto pericoloso.a livello democratico.Nn sappiamo se queste persone abbiano indicato la necessita’di cercare una zona di sosta ma se fosse xosi’sarebbe grave.Una persona in vacanza qui a decreto compiuto non puo’volatizzarsi a meno che non si da fuoco nel Camper.Penso sia ovvio.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.