Primo caso di coronavirus ad Eboli, sindaco: “Speravo di non comunicarlo mai”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Ho sperato fino all’ultimo istante di non dovere mai fare questa comunicazione alla mia città. Ma purtroppo mi vedo costretto.È giunto poco fa dall’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona di Salerno l’esito positivo del tampone effettuato ad un nostro concittadino di 73 anni. L’uomo è in regime di isolamento già da molti giorni presso la sua abitazione e le sue condizioni di salute sono buone. L’Asl ha attivato il rigido protocollo previsto per legge.A questo punto e ribadendo a gran voce a tutti di rispettare le regole e di restare a casa, esprimo la mia vicinanza a tutta la famiglia e chiedo maggiore collaborazione a tutti gli ebolitani.È un momento difficile, manteniamo la calma, Ognuno faccia la sua parte.Restate a casa!

Lo scrive sulla sua pagina facebook Massimo Cariello sindaco di Eboli

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Significato di RESTARE A CASA (ai tempi del covid-19): stato di permanenza a tempo non ancora definibile, all’interno delle mura domestiche, dell’intero nucleo familiare costituito, ad esclusione (purtroppo, in questo caso) di chi, fra questi, si trova per forze di causa maggiore fisicamente in altri luoghi, ad esempio figli/genitori fuori per studio/lavoro. Per questi ultimi, si faccia come se costituissero nucleo familiare a sé, anche nel caso di persona sola (si facciano coraggio). Sono attualmente concesse le uscite (rapide) solo per estrema necessità (spesa, farmacia, altre necessità inderogabili), augurandoci che non sia presto necessario ricorrere a misure estreme in cui anche questo sarà necessario vietare. E’ vietato inoltre accogliere nelle proprie mura domestiche persone esterne al nucleo familiare (anche nonni, zii, cuginetti etc). Così come è vietato recarsi verso mura domestiche altrui (dimenticate il compleanno del nipotino o del nonno, se davvero gli volete bene). E’ vietato prendere il caffè dal vicino, salvo che, data la tale breve distanza che ci separa, da almeno un mese il vicino (e l’intera sua famiglia) non stia conducendo in maniera certa la medesima condotta sopra riportata, ovvero la stessa vostra. Un tale improbabile vicino, ora come ora, costituisce l’unica fortuna che potrebbe capitarvi. Null’altro da aggiungere, né da sottrarre.

  2. ineccepibile: E’ bello leggere qui parole chiare e definitive, che fanno strame di urla e strepiti di cittadini irresponsabili

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.