Coronavirus: appello a De Luca per fermare i treni. Aumentano i contagi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
Due casi di coronavirus ad Eboli e altri due a Pontecagnano e Montecorvino Pugliano. Si tratta di un anziano ebolitano che nei giorni scorsi ha avuto contatti con il diacono 76enne deceduto a Bellizzi.

Un altro caso di coronavirus riguarda una fisioterapista 55enne, di Salerno, che lavora nella struttura sanitaria privata ebolitana dove nei giorni scorsi una paziente di Pompei, operata all’anca, ha contratto la polmonite e poi è stato accertato che aveva il coronavirus.

L’uomo di Montecorvino Pugliano risutato positvo al coronavirus nei giorni scorsi è stato ricoverato all’ospedale di Eboli per probemi cardiaici e poi il 10 marzo è stato trasferito all’ospedale di Salerno. Un caso di coronavirus anche a Pontecagnano dove la persona affetta è in buone condizioni di salute.

Anche a Polla, risulta positiva una persona entrata in contatto con un appartenente al gruppo religioso riunitosi nelle scorse settimane del Vallo di Diano e del quale faceva parte anche l’anziano di Bellizzi morto.

Tre, le persone contagiate anche a Caggiano, legate al gruppo neocatecumenale. Nel Vallo di Diano, insomma, 15 risultano i contagiati, di cui 10 di Sala Consilina ed una persona di Atena Lucana.

Presso l’ospedale di Cava, intanto,  è stato posto in isolamento un cittadino con probabile esito positivo al Coronavirus. Lo scrive SalernoToday  che rilancia la lettera – appello, di alcuni lettori, al Governatore De Luca affinché si adoperi per fermare i treni provenienti da nord.

Ecco la lettera di alcuni lettori al presidente De Luca:

Noi rispettiamo l’ordinanza e non abbandoniamo la nostra abitazione, se non per motivi di estrema necessità. Ma come possiamo sperare in un contenimento reale dei contagi, se Trenitalia, ogni giorno, continua a traghettare nella nostra città viaggiatori provenienti dalle zone rosse del Nord?

Vista la drammatica situazione ed i casi in crescita, è tardi e non è, ad ogni modo, risolutivo, cancellare le corse notturne come è stato fatto: serve impedire alle persone di arrivare nella nostra città, salvo se per ragioni davvero non rinviabili, come possono essere quelle sanitarie.  I treni vanno bloccati, altrimenti noi “presunti sani” restiamo chiusi in casa, ma i potenziali vettori del Coronavirus continuano ad approdare in città: quanto può essere sensato tutto ciò?

Chiediamo al presidente De Luca di rivolgersi al Governo per far cancellare le fermate dei treni provenienti dal Nord in Campania, almeno fino a quando l’emergenza non rientri. La salute è più importante dell’economia: chiediamo al Governatore di aiutare Salerno e il resto della regione.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. Cioè ma è possibile che noi dobbiamo stare chiusi in casa e questi si possono mettere addirittura in viaggio dall’epicentro dell’epidemia? È una follia.

  2. Cittadino salernitano tu stai a casa e non.pensare a questi ignoranti . Noi facciamo il nostro dovere. Poi non possiamo guardare anche gli altri. Stammc a cas nui . lo so che i diritto mor p mezz ro fess ma……

  3. avete ragione 18.57 20.41, ma che volete? è la democrazia deluchiana.. noi in carcere e in altri luoghi possono viaggiare pure a lunga distanza, che era l’unica cosa assieme ai grandi eventi pubblici a dover essere impedito. E invece è un reato camminare alle 3 di notte o nelle montagne da soli: qualcuno mi spiegherà, magari il supremo governatore o il magnifico onorevole, quale sarebbe l’utilità di impedire a quei pochissimi che volessero farlo di uscire da mezzanotte alle 5 per esempio, o in montagna da soli.. ASSURDO, non ha la minima logica se non quella dell’imposizione antidemocratica e di propaganda politica. Come pure la riduzione degli orari dei negozi e la carcerazione di massa, altre BALLE spaziali! pure un bambino capirebbe che riducendo gli spazi a quattro mura o gli orari dei negozi si aumenta la CONCENTRAZIONE, perdipiù FORZATA… ma loro non ci arrivano

  4. Bart, la cosa impressionante e sconvolgente è la semplicità e la mancanza di reazione e spirito critico con le quali tanti di voi hanno subìto questa inutile imposizione che non si ricorda dai tempi del nazismo in guerra (neppure quello pre guerra..). Ciecamente tutti appecorati a dire sì, senza sollevare il minimo dubbio, ma l’avete una mente pensante?
    Come dicevo prima, bisognava evitare gli spostamenti fuori regione, magari pure fuori comune! ma non ha alcun senso impedire di passeggiare di notte e comunque a grande distanza dagli altri. Bastava spiegare e far capire le cose, la gente non è sempre fessa come voi volete far credere, bisogna però far capire e non sempre imporre, soprattutto in un caso tanto limitante.
    Secondo te tutti azzeccati in famiglia e in condominio è cosa buona? considerando poi due cose: 1.che comunque non sono ambienti sigillati. 2.comunque ci sono persone che devono uscire per forza, altrimenti per non morire di cv si muore di fame..
    e ti faccio presente pure un’altra cosa, ho persone in famiglia con problemi piu o meno gravi, cancro e braccia rotte, che sono state mandate via in malo modo da un PS.. perchè c’era un “sospetto” caso, rivelatosi poi negativo come tanti…
    Pensate con le vostre teste, vi prego! e fatelo con i dati istat o eurostat, sono pubblici!

  5. Sono sempre stato anti deluchiano e so perfettamente i danni apportati dai tagli alla sanità,però ricordatevi che voi, noi, abbiamo il buon senso: di restare a casa, di portare il cane 5min nei paraggi, di camminare nelle montagne. Ma purtroppo viviamo a Salerno,città notoriamente fondata sul “che me ne fotte” dove per oltre 20anni il buon de luca ha potuto fare il bello e cattivo tempo perché ha fatto leva sull’ignoranza della gente. Il salernitano medio se non lo cazzei, se non gli dici come si deve comportare,ignorerà completamente ogni forma di regola. Il salernitano medio non sa autogestirsi…E lo vedi nelle piccole cose. La cacca del caneeeee, la micro discaricAaaa, la macchina in doppia filaaaaaa, il posto handicappatooooooo, e tante altre che fanno del saleenitano medio un individuo che se non gli metti uno come de luca dietro, non si sa scegliere nemmeno i calzini nel comodino la mattina.
    Quindi , come pretendiamo che TUTTI i salernitani utilizzino il buon senso?
    L unico modo per evitare una strage in questa situazione già martoriata da una sanità mutilata e impreparata é prendere tempo e riportare l epidemia a livelli accettabili per non far collassare il sist sanitario. É dura,lo sappiamo, e purtroppo il mio cane l ho perso l estate scorsa altrimenti l’avrei portato anche io a fare la pipì. Detto ciò restiamo in casa e cerchiamo di non ammalarci, non perdiamo un’altra occasione per far vedere che siamo dei veri salernitani attaccati a questa terra. Usciamo da questa situazione e poi rimettiamo in piedi la nostra economia. Basta lamentele cacciate le palle.

    P.s. Sai perché non puoi girare per una città blindata la notte solo tu? Perché potresti essere un mariuolo.
    Sai perché non si va in montagna da soli? Perché é pericoloso ….guardate oltre non fate i,12enni

  6. Marco,

    Ragionano da 12enni ma sono il gruppetto dei soliti grossi ciucci, purtroppo per loro sono adulti.

  7. Marco potevi aver detto cose condivisibili, poi ti sei perso per strada per concludere con due immense boiate! 1.in casa ci si ammala, in condominio idem, è risaputo da sempre, anzi stiamo tutti in pochi mq. 2.che palle vuoi cacciare se stiamo reclusi in casa senza poter uscire? possiamo solo vegetare. e qui veniamo alle cagate che hai scritto, quindi secondo te la sera o notte non si puo uscire perchè automaticamente saresti un ladro? ma sei ubriaco?? e quindi visto che i furti li hanno fatti in pieno giorno qlc mese fa vuol dire che neppure di giorno dobbiamo uscire? bah 4.il top, in montagna non si puo andare perchè è pericoloso: tu sei uno che al massimo fa casa ufficio o pensionato da divano. Quindi è tanto pericoloso in montagna che è più pericoloso di questo virus? e poi se uno va in montagna a piedi è un bambino? quanta stupidità in quelle due frasi alla fine.. peccato per te.

    trollolol, ha parlato lo scemo del villaggio che è un troll per autodefinizione, invece tu che sei adulto e maturo di bevi tutte le fesserie che ti dicono, non sei mai andato in montagna perchè si muore e alle 20 stai a casa altrimenti sei un ladro, secondo il concetto di marco …. chi vi legge vi può solo immaginare come due provincialotti che giocano a fare i civili, si puo solo ridere di voi. continuate a vivacchiare tra divano partita e social mi raccomando, non sia mai che fate qualche ragionamento meno provinciale come marco che pensa che tutti i salernitani siano cafoni “mentre altrove” .. altrove ti ammazzano per strada, viaggiate, ma non in montagna eh

    hahahahahah montagna=morte e notte=ladro slo due menti piccole potevano partorire e sostenere questa cagata

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.