Treno da Nord a Reggio C. senza controlli: medici salernitani “trovano” 9 con febbre

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
14
Stampa
Falle e defezioni sui controlli ferroviari per coloro che in queste ore si spostano dal Nord Italia al meridione. A quanto pare non tutte le stazioni effettuano controlli capillari sui passeggeri che dal settentrione scendono la penisola Come riporta il sito SalernoSera il il problema è stato riscontrato durante il servizio che gli uomini del 118 hanno effettuato alla stazione di Salerno.
Mentre si procedeva ai controlli su coloro che scendevano dal treno, il dottor Massimo Manzi, in servizio con la troupe del 118, ha deciso di propria iniziativa di salire per controllare la situazione all’interno dei vagoni. Ha sentito dei forti colpi di tosse e ha deciso di capire meglio cosa stesse succedendo. Ha quindi effettuato alcuni controlli e ha scoperto che a bordo c’erano ben nove persone con febbre sopra i 37,5 gradi e tosse forte, sintomi cioè compatibili con il Coronavirus. Tutti i passeggeri febbricitanti e con varie difficoltà fisiche hanno detto di non essere stati sottoposti a controllo né quando il treno ha sostato alla stazione di Roma, né quando ha fatto sosta alla stazione di Napoli. Un nucleo familiare stava tornando al Sud da una crociera, mentre altre persone stavano tornando da Genova dopo aver fatto cambio del treno a Roma. Tutti erano diretti in Calabria. Il medico non potendo fare molto altro, dopo aver proceduto alle identificazioni, ha fatto accomodare tutte le persone che presentavano lo stato febbrile nello stesso vagone in modo da evitare ulteriori possibilità di contagio. Ma, in effetti, le contaminazioni eventuali si erano già tutte verificate.
Successivamente, il dottore Manzi ha informato della situazione la dirigente che oltre a complimentasi con lui non ha lesinato critiche al fatto che prima di quella fermata nessuno si era preoccupato di verificare le condizioni di salute dei passeggeri. Quanto avvenuto ieri sera è l’esempio plastico di come, purtroppo, sia complesso e difficile riuscire a fermare l’avanzata del contagio al Sud. Non tutte le persone sembrano remare nella stessa direzione. Non tutti dimostrano attenzione e sensibilità nel fare il proprio dovere e il proprio lavoro.

Fonte SalernoSera

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

14 COMMENTI

  1. Ma ancora ? Allora io da domani mi metto alla stazione e chiunque scende da un treno fantasma lo fucilo

  2. MA ANCORA CHE FANNO PARTIRE I TRENI DAL NORD… CHE BASTARDI SCHIFOSI !!

  3. PER COLPA DI QUEI TRENI FATTI PARTIRE DAL NORD ORA STANNO CONTAMINANDO TUTTO IL SUD ITALIA

  4. È così necessario avere i trasporti attivi ? Su treni pullman ecc nn si fa assembramento? Queste sono le cose più ridicole in Italia

  5. Ma ancora? Ma insomma si devono chiudere le stazioni non lo vogliamo capire. Quali controlli non servono perché non vengono fatti. Chiudere tutto

  6. CHIUDETE TUTTE LE STAZIONI PER L’AMOR DI DIO NESSUN TRENO DEVE PARTIRE

  7. Io vedo uno con un Cane che se fa un passo in piu’ nel vuoto del lungomare subisce una discutibilissima modalita’ di accertamento dei Carabinieri seguendo sempre la logica deformante della Terza Persona.Diametralmente per Fondato motivo scendono con la febbre dal Nord.Questo accade perche’il motivo nel 650 nn deve esserci.Serve la condotta.Scendere dalla zona rossa e’ possibile?NO.Punto.Ma se fai scendere chiunque e poi perseguiti a quello con il cane a Lungomare o l’anziano cammina in auto solo in auto e combina un casino..e’ assurdo.FERMATE QUEI CA..DI TRENI!

  8. Chiudere sarebbe ingiusto ma la coscienza di questa gente che sa di star male e se ne frega altamente di contagiare gli altri sove sta? non è giustificabile questo comportamento e viato che sono stati identificati vanno puniti penalmente!

  9. Tra venti giorni se continuiamo così al sud ci estingueremo tutti e sarà la riprova della stupidità e della strafottenza umana

  10. Ma se ha fondato motivo..Ritorno a casa cade tutto.Io per questo amo Gesu’Cristo.Gesu’insegna la Parola e insegna a costruire non norme Legaliste ma Norme di Senso Umane al servizio della Comunita’degli Umani.Queste persone non possono scendere.In Calabria la situazione e’disastrosa.Se in Calabria escono focolai,la Gente muore in strada.Calcolate il 10%del 70%dei Calabresi e vedete che succede.Si puo’uscire dalla Lombardia?NO.Se lo avessero agito subito ora non accadeva questo casino e potevamo sostenere il Paese Noi meridionali lavorando il triplo.Ma niente da fare..devono scendere e Conte ne rispondera’spero perche la Tutela della Salute e’la base della Costituzione la cui forza non viene da un contratto sociale ma dalla sorgente della Vita dei cittadini.Io nn oso immaginare i poveri calabresi..mamma mia che disastro..

  11. Medico di grande responsabilità e professionalità,un plauso al nostro governatore De Luca per i vari provvedimenti presi . Ci vorrebbero in tutte le principali stazioni ferroviarie d’Italia ,medici e paramedici dell’esercito per fermare questi imbecilli.

  12. C’e rabbia da parte di tutti, ci dicono bisogna essere uniti per uscirne. La nostra vita è cambiata, siamo stati privati della nostra libertà… Non poter vedere i nostri cari e tante altre restrizioni. È un sacrificio che si deve fare e si fa però dovrebbero farlo tutti.
    È inaccettabile che ancora oggi con i contagi in aumento fanno scendere gente dal nord. Bisogna vietarlo. C’è ancora gente che fa footing al parco del mercatello,questo è solo un esempio di trasgressori.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.