Coronavirus: vietato acquistare nei supermercati quaderni, pennarelli e biancheria

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
In questi giorni si susseguono sui social foto di cartelli e avvisi all’interno dei supermercati che vietano l’acquisto di articoli da cancelleria, biancheria o anche prodotti di cura delle piante. Tutti considerati beni non di prima necessità. Da Roma a Milano la situazione non cambia: interi reparti o scaffali sbarrati o inaccessibili ai clienti.

È qui infatti che si trovano in vendita quaderni, pennarelli e altri articoli da cancelleria oltre che biancheria intima, prodotti che diversi marchi della grande distribuzione organizzata hanno deciso di non vendere seguendo di fatto le direttive imposte nell’ultimo decreto del governo per contenere la diffusione del coronavirus. Agli esercizi commerciali è infatti consentita la vendita solo dei beni di prima necessità, beni tra i quali quelli sopra indicati non rientrano.

Non sono beni di prima necessità

Ci sarebbero però anche altri due aspetti da considerare: uno riguarda quello della cosiddetta concorrenza sleale nei confronti di altri negozi, magari specifici come cartolerie, vivai o negozi di abbigliamento, che sono stati costretti alla chiusura dal decreto governativo al contrario dei supermercati.

Un secondo aspetto riguarda invece la riduzione dei tempi di attesa dei clienti all’ingresso dei supermercati, una volta all’interno degli store infatti le persone non possono sostare dinanzi a reparti e scaffali di questo tipo trascorrendo meno tempo negli stessi supermercati.

La Gdo: serve chiarezza nella vendita

Il divieto però non ha riscontrato il favore dei genitori che invece reputano necessari ai propri figli gli acquisti di cancelleria: “Quaderni, matite e pennarelli servono per fare i compiti e i disegni che i bambini comunque stanno facendo anche a casa, e se le cartolerie sono chiuse dove li compriamo?”, si chiedono in molti sui social. Il problema però sembra riguardare anche gli stessi marchi della Gdo che si stanno muovendo per cercare di avere e fare chiarezza sulla vendita di alcune categorie di beni.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. La fila nei supermercati si fa perchè i nostri adorati concittadini soprattutto anziani non hanno ancora capito la situazione e si fermano tre ore ad ogni reparto come al solito, quando va bene rispettano il loro turno, oppure vanno al supermercato mattina e pomeriggio perchè così sono abituati a fare per perdere tempo, senza considerare che magari stiamo in un’emergenza.

  2. tenere i bimbi a casa senza un pennarello o un foglio di carta?
    allora non sono beni di prima necessità neanche le sigarette ed i biglietti per gioco dai tabaccai.(ma forse mi sfugge che qui lo stato ci guadagna)

  3. ma che cretinata è?!? come scrivono gli scolari? le piante devono morire? non posso comprarmi 2 mutande nuove? controllate chi si reca nei supermercati 3/4 volte al giorno per eludere i divieti!!! e che dire dei poveri cani che devono uscire di casa ogni ora!!!!!!!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.