Furbi e trasgressori scatenati nel Diano, in tanti si beffano della quarantena

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
Ci si riesce a muovere comunque, nell’area del Vallo di Diano finita da domenica sera in quarantena dopo l’ordinanza emessa dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. Nonostante i controlli delle forze dell’ordine sulle principali strade d’accesso ai quattro comuni interessati dal provvedimento – Sala Consilina, Caggiano, Polla e Atena Lucana – sono in molti che riescono a circolare lo stesso, non rispettando il blocco. Eppure – come scrive il quotidiano “Il Mattino” – carabinieri, polizia stradale e vigili urbani hanno verificato almeno duemila tra automobilisti e pedoni e fatto fare retromarcia a molti di loro.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. Nel Vallo di Diana nn ci sno capre.E’un gioco di Sofistica. Mazza ma tutti sofisti in Italia?Nn rispondi a Cosa accade ma generalizzi per scagliare la solita Terza Persona da Antisociale.Queste persone probabilmente non hanno a mente il Valore della Vita e Reagiscono all’ordine percepito come una Violenza non come una Risorsa.Questo accade perche’ gli uomini nello Stato non sanno parlare agli uomini Fuori dallo Stato.Stato e’ risorsa non Violenza ne’Corruzione ne’Assenza Il Coronavirus forse ci rendera’persone migliori.Oggi la macchina i soldi le belle ragazze hanno improvvisamente perso di significato e vediamo in modo diretto la finzione sociale che ci accomuna.Ha molta piu’importanza una Creatura Umana Vivente di qualsiasi oggetto di valore..questo e’un dono prezioso per poter ristabilire un senso di direzione ad una societas umana e meno logica e Formalista.

  2. L’ultima volta che ho provato a lavorare nella Valle di Diano, da biologo specializzato, mi hanno detto che non c’era posto per me, per poi scoprire che nelle aree naturali e protette ci lavorano diplomati al classico. Come vuoi che capiscano un’ordinanza se sono ***** fino al midollo?

  3. Riaprite il carcere di Sala Consilina e metteteci dentro questa massa di ignoranti altrimenti si uccideranno con le loro stesse mani e faranno morire gente che invece ha voglia di vivere

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.